Innovazione, sostenibilità e parità di genere: le sfide (vincenti) di una banca a misura d’uomo

Una realtà fortemente ancorata al territorio che si impegna a crescere accettando le sfide del nuovo millennio

Contenuto a cura di Piemme Brand Lab in collaborazione con BCC SAN MARZANO DI SAN GIUSEPPE
Venerdì 20 Maggio 2022, 17:11 - Ultimo agg. : 23 Maggio, 00:00 | 4 Minuti di Lettura

Esistono istituti bancari a misura d’uomo, realtà calate nel territorio in cui operano e che lavorano in sinergia con esso, per crescere come azienda aiutando, al tempo stesso, lo sviluppo sostenibile delle comunità locali.

La BCC San Marzano di San Giuseppe lavora da oltre 65 anni in questa direzione e per sua policy ha adottato un percorso del co-sviluppo, in cui “svilupparsi coincide con il far sviluppare”, secondo i dettami dell’economia circolare: ogni 100 euro di risparmio raccolto nel territorio, la Banca ne destina 58 per sostenere iniziative e progetti di natura sociale, culturale e ambientale all’interno della sua comunità di riferimento.
 

I valori della BCC San Marzano di San Giuseppe

La BCC San Marzano, guidata dal presidente Emanuele di Palma, è una società cooperativa che pone al centro del suo lavoro il territorio in cui opera: una banca legata alle famiglie e alle piccole e medie imprese, clienti che sono i veri protagonisti delle realtà locali. Proprio per soddisfare i bisogni di queste, l’istituto promuove soluzioni che fanno da input all'economia, creando un circolo virtuoso che dalla gestione del risparmio ritorna alla comunità sotto forma di il reinvestimento per la crescita.

Tra i temi portanti della BCC San Marzano, ci sono l’innovazione, il sociale, l’ambiente e la cultura, tutti valori che trasformano quest’azienda in una realtà sostenibile, inclusiva e fortemente orientata alla necessità del vivere contemporaneo, dove non è più possibile agire senza bilanciare cause ed effetti.

Innovazione

La BCC San Marzano è una banca tecnologicamente avanzata che privilegia gli strumenti digitali per garantire ai clienti soluzioni efficaci in tempi rapidi. Ma essere hi-tech non significa certo essere distanti dalla realtà, ma bensì dotarsi delle giuste chiavi per essere sempre più vicini ai giovani e ai loro progetti.

Proprio per questo motivo, dal 2015, l’istituto è partner ufficiale di Muum Lab, la prima e innovativa piattaforma di equity crowdfunding autorizzata da Consob nel Sud Italia per finanziare on line start up innovative.

In questa direzione si colloca anche Faros, un acceleratore costituito con Cassa Depositi e Prestiti per la selezione di start up innovative, in questo caso a livello internazionale nel settore dell’innovazione portuale e della Blue Economy.

Ambiente

La tutela e il rispetto dell’ambiente sono diventate priorità globali e la BCC San Marzano è orientata verso l’ecosostenibilità con azioni concrete. Oltre al costante impegno nel promuovere investimenti e finanziamenti green, è al tempo stesso in prima linea nella difesa del pianeta con atteggiamenti che partono dal cuore dell’azienda, come la gestione dei rifiuti, l’auto produzione di energia pulita, la riduzione di consumi di elettricità, acqua e carta che, di conseguenza, fanno diminuire la produzione di CO2.

Dal 2021 la Banca ha avviato il progetto Smar Grid per raggiungere al meglio i seguenti obiettivi:

Ridurre la dipendenza energetica da fonti esterne
Ridurre i costi dell’approvvigionamento energetico
Limitare l’impatto ambientale (impatto co2) derivante dall’utilizzo dell’energia

Sociale

Una banca così radicata nel territorio, non può prescindere dall’impegno nel sociale, in difesa di diritti umani e al fianco di ogni cittadino. Per questo la BCC San Marzano ha aderito a un progetto dell’Abi (Carta delle Donne in Banca) che promuove la parità di genere e l’inclusione, per valorizzare il ruolo delle donne in tutti i campi, da quello professionale a ogni aspetto che esse ricoprono nella società.

Non solo un’adesione formale ma un obiettivo da raggiungere anche grazie a iniziative interne all’azienda, che si sviluppano con percorsi di formazione rivolti a tutto il personale. Inoltre, la BCC San Marzano ha accolto anche il progetto Feduf, Fondazione per l’Educazione Finanziaria dell’Abi, che si occupa di promuovere nelle scuole di ogni ordine e grado corsi dedicati a temi come inclusione, la parità di genere e lo sviluppo sostenibile.

Cultura

L’impegno in questo settore della BCC San Marzano di San Giuseppe è storico, specialmente nel mondo del cinema, nel corso degli anni, ha potuto godere dell’appoggio della banca con diverse modalità: product placement, sponsorizzazione, merchant banking e tax credit (prima BCC in Italia ad averlo utilizzato).

L’istituto bancario adotta una politica di investimento volta a premiare la diversificazione, in mondo da garantire supporto economico sia ai grandi nomi del panorama italiano ma anche a registi e cast esordienti, salvaguardando soprattutto le produzioni locali per mantenere fede a quel ruolo di banca locale che si impegna a fa conoscere le eccellenze del territorio in tutto il mondo.
 

La storia della BCC San Marzano di San Giuseppe

Da oltre mezzo secolo la BCC San Marzano è il punto di riferimento per i risparmiatori e le imprese del sud Italia. Fin dal 1956, infatti, la banca opera sul territorio e con esso continua a crescere ed evolvere, abbracciando senza timore le sfide del nuovo millennio per arrivare a quell’idea di innovazione, inclusione sostenibilità che fa parte della sua visione aziendale e che nell’era contemporanea è sempre più imprescindibile.

Attiva in 30 comuni nelle province di Taranto e Brindisi, con 10 filiali e un centro direzionale all’avanguardia, la BCC San Marzano è una delle realtà finanziarie più solide di tutto il Mezzogiorno con 107 dipendenti, 2400 soci e più i 27 mila clienti.

I numeri in tal senso parlano chiaro e l’istituto, nonostante gli anni bui della pandemia, ha chiuso il bilancio del 2021 con successo, con l’utile a 3,7 milioni di euro e un CET1 del 26%, tra i più alti del sistema bancario.
 

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.bccsanmarzano.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA