Raggi, sos al Governo: “A breve incontrerò
Renzi, Roma ha bisogno di fondi”

Raggi, sos al Governo: “A breve incontrerò Renzi, Roma ha bisogno di fondi”
di Paola Lo Mele
2 Minuti di Lettura
Martedì 11 Ottobre 2016, 09:05

L'incontro tra Virginia Raggi e Matteo Renzi potrebbe essere alle porte. Anzi, «a breve», come ha annunciato la sindaca. Al centro della riunione ci sarà, con ogni probabilità, la situazione assai complessa dei conti capitolini. 

Insieme a una richiesta ben precisa, peraltro già esplicitata dai pentastellati: «Non vediamo il motivo per cui il Governo, che in passato ha concesso possibilità sia a destra, sia a sinistra, non dovrebbe fare lo stesso con noi - ha chiarito il capogruppo M5S in Campidoglio Paolo Ferrara -. Ci sono degli incontri in corso e noi ci aspettiamo che Palazzo Chigi dia la stessa attenzione, non al M5S ma ai cittadini di Roma. Parliamo di risorse necessarie: se sono 150 o 200 milioni dalla gestione commissariale non lo so. In ogni caso devono essere garantiti».

A rivendicare la restituzione di uno spazio di finanza di circa 200 milioni dalla gestione commissariale era stato già l'ex assessore al bilancio di Roma, Marcello Minenna. 
Ed, evidentemente, la linea non è cambiata. Il nuovo responsabile dei conti, Andrea Mazzillo, ieri, ha incontrato proprio il commissario straordinario Silvia Scozzese. «La riunione si è svolta in un clima cordiale e costruttivo - secondo il Campidoglio -. Mazzillo e Scozzese hanno stabilito un rapporto di collaborazione amministrativa volto a dare forte impulso allo smaltimento del debito commissariale, per procedere verso la sua chiusura nei termini previsti dalla legge». 

Parallelamente, la maggioranza capitolina, ha iniziato a lavorare al bilancio: «Stiamo valutando se fare un assestamento tecnico ha spiegato Ferrara -. In ogni caso entro il 31 dicembre 2016 vorremmo portare a termine il bilancio previsionale ma siamo consapevoli che lo spazio di tempo che va fino a febbraio. Noi tentiamo di chiudere il prima possibile».

Oggi l'Aula Giulio Cesare sarà impegnata a discutere della situazione del Baobab e di via Cupa, ma obiettivo dei Cinque Stelle è contingentare i consigli straordinari per lasciare più spazio all'attività consiliare ordinaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA