Aree verdi, torna finalmente la manutenzione:
era rimasta bloccata dopo Mafia Capitale

Martedì 14 Luglio 2015 di Flavia Scicchitano

Montagne di cespugli incolti, marciapiedi ricoperti di erbaccia, aiuole più simili a foreste. Per colmare il vuoto lasciato dall'inchiesta Mafia Capitale, su decoro urbano e manutenzione del verde il Comune corre ai ripari. Così, mappate le zone a rischio, entra nel vivo il piano straordinario antincendi boschivi.

Parte l'operazione sfalcio dell'erba: dalle strade a grande percorrenza tra cui via Appia Nuova, Olimpica, Monte Antenne, Villa Sciarra, l'autostrada Roma-L'Aquila ai grandi parchi, Centocelle, Forte Prenestino, Trullo, Villa Bonelli e Colli D'Oro, per un totale di 7 milioni di metri quadri di verde pubblico più a rischio (sui 40 milioni della città).

Il piano, che avrà un costo di 600 mila euro, una task force di oltre 500 operatori tra Ama, Simu, Servizio Giardini e volontari della Protezione Civile e 170 mezzi per sfalciare e potare le piante e una durata di due settimane, è stato inaugurato ieri nel Municipio VIII, in via Giambattista Gaulli. «Iniziamo quest'operazione straordinaria di sfalcio che parte da una motivazione di sicurezza della città per il rischio incendi - ha spiegato il sindaco Marino -. Ma ha anche un senso importante in questo momento, visti i fatti che hanno portato l'assessore Estella Marino a sospendere 58 gare perché si continuava a favorire le strutture in cui si erano infiltrati criminali. Da un lato vogliamo prevenire il rischio degli incendi, dall'altro restituire decoro alla città».

Le gare che sono state indette da Estella Marino, infatti, ha aggiunto il primo cittadino «avranno le loro risposte a settembre e quindi questa città dopo essere tornata nella legalità contabile e amministrativa avrà dei vincitori di gara che non saranno, come negli anni della giunta Alemanno, segnalati dalla criminalità organizzata». Gli interventi di sfalcio sono partiti anche al Parco Vittime del Razzismo nel Municipio X e in viale degli Ammiragli nel Municipio I e continueranno per tutta l'estate nelle aree dei quindici municipi indicate. Anche le piste ciclabili saranno ripulite e messe in sicurezza.

Ultimo aggiornamento: 09:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA