Foto in cabina elettorale e schede "già votate": denunce in tre comuni

Domenica 5 Giugno 2016

Il vecchio vizio della foto in cabina non passa mai di moda ma questa volta a qualcuno è andata male. Una serie di denunce sono scattate nei comuni al voto: In mattinata a Lizzanello, nel Leccese, un uomo è stato sorpreso nella cabina a scattare una fotografia alla scheda elettorale appena compilata con le sue preferenze. Una sorta di "testimonianza" dell'avvenuto voto che adesso sarà punita a norma di legge con un accertamento penale in corso.
«Schede elettorali consegnate agli elettori già votate» sarebbero state consegnate invece nel Tarantino. Lo denuncia il Partito Democratico di Massafra che ha chiesto l'intervento dei carabinieri e della Prefettura di Taranto per due episodi che si sarebbero verificati in due seggi elettorali del Comune in cui si vota per le amministrative.
A Brindisi è stato ancora una volta il rumore dello scatto a mettere nei guai una donna di 36 anni, pizzicata dal presidente del seggio, che ha immediatamente chiesto l'intervento delle forze dell'ordine.

 

Ultimo aggiornamento: 6 Giugno, 00:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA