Milano, spararono a un carabiniere durante una rapina: arrestata la banda dei colpi in banca

Lunedì 12 Giugno 2017

I carabinieri del comando provinciale di Milano hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 3 italiani, un 25enne e due fratelli di 26 e 28 anni, ritenuti responsabili a vario titolo di tentato omicidio, sequestro di persona, rapina, furto e ricettazione. Il provvedimento, emesso dal tribunale di Milano, è il frutto di un'indagine su una serie di rapine a mano armata in banche ed esercizi commerciali della zona nord dell'hinterland milanese, tutte commesse dalla fine del 2014 con il medesimo modus operandi: i banditi usavano maschere facciali in lattice, facevano irruzione con armi vere indossando giubbotti antiproiettile sotto gli abiti e scappavano in sella a moto rubate di grossa cilindrata.

I due più giovani sono stati inoltre ritenuti autori del tentato omicidio di un carabiniere al quale furono sparati 6 colpi di pistola nel corso di una rapina a un istituto di credito di Cornaredo (Milano) nel novembre 2015. Il militare fu ferito a un fianco.

Ultimo aggiornamento: 08:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA