Primavera con temperature record, ecco
che estate ci aspetta secondo i metereologi

Primavera con temperature record, ecco che estate ci aspetta secondo i metereologi
2 Minuti di Lettura
Domenica 3 Aprile 2016, 11:08

Una primavera iniziata con temperature record, una primavera che ha già il sapore dell'estate. Così dal modello europeo ECMWF arrivano le prime previsioni per quelli che saranno i prossimi 6 mesi e l'analisi è chiara: caldo a oltranza e sempre sopra la norma.

A tracciare il quadro sono gli esperti del sito Ilmeteo.it, che anticipano quella che potrà essere la stagione primaverile ed estiva sulla nostra Penisola, "con l'incubo siccità che potrebbe diventare presto realtà su molte regioni".

La circolazione emisferica - spiegano gli esperti - appare, al momento, sempre più compromessa, destinata cioè a convogliare aria più calda della norma su molti comparti del nostro continente per molti mesi.

Caldo sopra norma l'estate scorsa, inverno mite e prossimo semestre primaverile-estivo che si annuncia ancora abbondantemente sopra le norma. "Verrebbe facile pensare ad una estremizzazione imputabile al Global Warming, sposando la tesi del riscaldamento irrefrenabile.

In realtà - si legge sul portale - non vi è un nesso oggettivo circa aumenti esagerati della temperatura continentale negli ultimi anni, piuttosto riteniamo che l'anomalia abbia una ragione fondata nel fenomeno del Nino accorso negli ultimi mesi, con manifestazione piuttosto accentuata come non accadeva da anni".

Nelle carte analizzate dagli esperti de ilmeteo.it, "gran parte dell'Europa si tinge di rosso o granata. Specie l'area mediterranea, la parte orientale europea e quella settentrionale scandinava. Si tratta di aree dove è stimata una temperatura superiore alla media di circa 1/2 gradi. Valori stimati sopra media anche sul resto del continente, in misura leggermente inferiore, nell'ordine di 0.5/1 gradi. Poche o pochissime le aree ove il modello prevede temperature nella media, essenzialmente sui settori baltici settentrionali, sul Nord del Regno Unito, sul Portogallo e sull'estremo Nordovest della Spagna".

© RIPRODUZIONE RISERVATA