Ha la febbre a 40, 14enne chiama il medico
e scopre di essere escluso dalle liste dei pazienti

Venerdì 13 Febbraio 2015

Ha 40 di febbre con sintomi forti dell'influenza, che gli hanno causato un'alterazione dell'udito e della vista, ma per la Asl non può più rivolgersi al suo medico. C.F., 14 anni compiuti il 26 gennaio, ha scoperto di essere stato cancellato dalle liste dei pazienti assistiti dal distretto sanitario dell'Arenella (Asl 1) solo oggi, quando la madre ha chiamato il pediatra, allarmata per le sue condizioni.

«Mi dispiace - ha detto il pediatra alla madre, Carmen D.M. peraltro molto comprensivo sul piano umano - ma suo figlio non è più nella lista degli assistiti ed ora che ha compiuto 14 anni dovrà cambiare medico».

«Non abbiamo ricevuto nessuna comunicazione dalla Asl, nessuno ci ha informati di nulla - racconta la madre del ragazzo 14 enne - domani è sabato e fino a lunedì gli uffici della Asl, saranno chiusi. Qualcuno ci ha detto che è possibile chiedere un 'prolungamento' dell' assistenza medica, ma qual è la procedura, ed a chi bisogna rivolgersi? Perché l'assistito non viene informato che sta per essere cancellato dalle liste e gli viene comunicato un termine per provvedere a reiscriversi?».

«Abbiamo fatto ricorso privatamente a medici specialistici - conclude Carmen D.M. - ma mi chiedo a chi può rivolgersi, contro questa burocrazia sanitaria un indigente».

Ultimo aggiornamento: 14 Febbraio, 12:08