Migranti, è giallo sul barchino con 14 persone disperso al largo della Sardegna: trovata imbarcazione ma vuota

Sabato 21 Maggio 2016

CAGLIARI - Una barca in legno di una decina di metri rovesciata recuperata a una quindicina di miglia dalle coste sud occidentali della Sardegna e un allarme lanciato dall'Algeria su un'imbarcazione partita giovedì con a bordo 14 migranti dispersa. Sono questi gli elementi che oggi hanno fatto scattare l'allarme naufragio, mettendo in moto la macchina delle ricerche e dei soccorsi.

La segnalazione del barchino disperso è arrivata dal Comando generale della Guardia costiera che a sua volta l'ha ricevuta dall'Algeria. Il natante salpato dal porto di Algeri a quanto pare era diretto in Sardegna. La Capitaneria di porto di Cagliari ha immediatamente fatto scattare le ricerche. Poco prima delle 13 è stato avvistata la barca rovesciata al largo delle coste di Teulada. Sul posto insieme ai mezzi della Capitaneria sono arrivati prima l'elicottero dell'Aeronautica militare e successivamente quello della Guardia di finanza, un aereo e altri mezzi di Frontex. L'area nelle vicinanze del ritrovamento dell'imbarcazione è stata sorvolata alla ricerca di corpi e di naufraghi, ma non sono state trovate tracce. Anche il barchino è stato attentamente ispezionato, ma a bordo non è stato recuperato nulla.

La barca trovata rovesciata potrebbe essere una di quelli abbandonate dai migranti già sbarcati nelle coste del Sulcis e poi trascinata al largo dalla corrente, ma potrebbe trattarsi proprio di quella partita da Algeri. Giovedì e venerdì la situazione del mare non era delle più favorevoli per una traversata dall'Algeria alla Sardegna. Sull'isola soffiava un forte vento di maestrale ed i bollettini riportavano mare mosso e agitato, con punte di burrasca. È quindi possibile che l'imbarcazione si sia rovesciata poco prima di raggiungere le coste del Sulcis e che i migranti siano finiti in mare. Oltre alle ricerche in Sardegna, battute sono state avviate lungo le coste dell'Algeria e proseguiranno con gli elicotteri fino a che la luce lo permetterà. Durante la notte rimarrà in mare un mezzo della Guardia costiera, poi domani mattina le ricerche proseguiranno. Sempre dall'Algeria si attendono informazioni e dettagli sul tipo di imbarcazione dispersa, per confrontarli con quella trovata rovesciata.

Ultimo aggiornamento: 20:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA