Bambina di tre anni colpita da meningite
acuta: non era mai stata vaccinata

Giovedì 25 Febbraio 2016
L'ospedale Santa Croce di Fano
FOSSOMBRONE - Momenti di paura per una bambina di 3 anni residente a Fossombrone, colpita da una meningite acuta causata da pneumococco. La piccola, una volta avvertiti i primi sintomi, è stata portata all'ospedale Santa Croce di Fano.

Dai primi accertamenti medici è stato possibile stabilire che l'origine della malattia era di natura batterica, quindi non è stato necessario attivare alcuna misura di profilassi per le persone che sono entrate in contatto con la piccola. Poi la bambina è stata trasferita all'ospedale San Salvatore di Pesaro e già dopo poche ore ha dato segni di un netto miglioramento, facendo scongiurare il peggio.

L'episodio però costringe a una profonda riflessione sul tema dei vaccini. "Questo caso - spiega il dottor Massimo Agostini, responsabile del dipartimento di prevenzione dell'Area Vasta 1 - avrebbe potuto essere evitato semplicemente facendo una giusta opera di prevenzione, cioè vaccinando la bambina come raccomandato dai medici. Il primo anno di vita è quello altamente a rischio per le meningiti con i casi più gravi e dai tre mesi è raccomandato iniziare le vaccinazioni". I soggetti più a rischio, per i quali il sistema sanitario consiglia la vaccinazione, sono i bambini fino a cinque anni e gli ultra sessantacinquenni.
 
Ultimo aggiornamento: 15:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA