Yara, Massimo Bossetti al pm:
"Guardavo siti porno con mia moglie"

Lunedì 22 Settembre 2014
Massimo Bossetti

BERGAMO - Massimo Bossetti, l'uomo accusato di aver ucciso Yara Gambirasio, guardava siti porno con la moglie. Lo ha confessato quando stato interrogato per la quinta volta dai magistrati il 6 agosto scorso.

"L'ho fatto, ma non ho mai guardato video sui minori", c'è scritto nel verbale secondo quanto riporta Repubblica.

Alle domande insistenti del pm Ruggeri ha risposto proclamando la sua innocenza: "Io le dico la verità: non ho mai fatto niente... Quel giorno ho finito di lavorare alle 17,30 come sempre mi sono fermato in edicola a Barzana e poi all'edicola del nonno per comprare le figurine dei cucciolotti per i bambini".

Sul suo pc però è stato riscontrato l'accesso a siti pedopornografici e la ricerca su Google della parola "tredicenni" seguita da dettagli porno. Il magistrato gli ha chiesto se aveva mai avuto fantasie sessuali che riguardassero minori e lui ha risposto: "No mai. Può essere che io e mia moglie abbiamo guardato dei siti porno, tipo Youporn, questo sì. ma video con minori mai".

IL RAPPORTO CON LA MOGLIE Infine, Bossetti ha parlato del suo rapporto con la moglie come di una relazione idilliaca, sincera e senza mai una crisi: "Facevamo l'amore due, tre volte la settimana... Impossibile che avesse amanti. Siamo troppo legati io e lei, ci diciamo tutto". E ha negato anche di averne avute lui di amanti e "i nomi delle donne sul telefonino sono fasulli, erano solo un modo per ricordarmi il codice dei bancomat".

I COMMENTI SU LEGGO FACEBOOK

Ultimo aggiornamento: 17:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento