Emanuele, in ospedale per un dolore alla gamba
ma viene dimesso: muore poco dopo

Sabato 10 Ottobre 2015
Emanuele Levante

LECCE - Era stato dimesso dopo essersi recato in ospedale per un forte dolore alla gamba, ma è morto poco dopo. Si chiamava Emanuele Levante, di Novoli (Lecce), e aveva 25 anni.

Il giovane è stato trovato privo di vita questa mattina nella sua abitazione a Novoli. Ieri si era recato per una visita al Pronto soccorso dell'ospedale Vito Fazzi di Lecce per un dolore ad una gamba che durava da tre giorni. Il medico di turno, dopo averlo visitato in 'codice verde', gli aveva somministrato un antidolorifico, dimettendolo.

Il giovane questa mattina si è svegliato, ha fatto colazione per poi rimettersi a letto. Ad accorgersi della tragedia è stato il padre del giovane, che ha riferito di averlo sentito rantolare per poi vederlo, una volta entrato nella stanza, riverso privo di sensi. Trasportato in ambulanza da personale del 118, il giovane è arrivato al 'Vito Fazzi' in arresto cardiaco. A nulla è valso il lungo tentativo dei medici di rianimarlo.

La famiglia del 25enne ha presentato una denuncia ai carabinieri e il pm di turno, Maria Vallefuoco, ha aperto un fascicolo d'inchiesta, al momento a carico di ignoti, con l'ipotesi di reato di omicidio colposo. Nei prossimi giorni il magistrato affidera' l'incarico per l'autopsia.

Ultimo aggiornamento: 11 Ottobre, 12:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA