Dichiarava 500 euro al mese, la Finanza gli sequestra un milione

Martedì 15 Novembre 2016
La sua dichiarazione dei redditi non aveva mai superato i 6 mila euro di imponibile, nonostante fosse un imprenditore del Vittoriese del commercio all'ingrosso di prodotti ortofrutticoli. Dichiarava 500 euro al mese ma gli sono stati sequestrati beni per oltre un milione di euro da militari della guardia di finanza di Ragusa. Il provvedimento è stato emesso dal Tribunale di Ragusa, su proposta del procuratore Carmelo Petralia, per «pericolosità fiscale».

Sigilli sono stati posti a 4 immobili, compresa una lussuosa villa a Scoglitti, un'auto e un Suv in edizione limitata, tre conti correnti, due polizze assicurative e un fondo di investimento, rapporti finanziari con oltre 100 mila euro. Secondo la guardia di finanza l'indagato sarebbe stato dedito alla commissione di truffe seriali. Le società a lui riconducibili hanno fatturati milionari, ma con bassissimi redditi imponibili, a volte non superiori ai 1.000 euro annui. Per la Guardia di Finanza dal 2011 al 2014 la sproporzione è risultata 550 mila euro. © RIPRODUZIONE RISERVATA