Appalti: finanza all'Asl Torino 1, 9 arresti:
perquisizioni anche a Milano e a Genova

Martedì 24 Febbraio 2015

TORINO - Blitz della Guardia di finanza all'Asl To1 di Torino e all'ospedale San Luigi di Orbassano. Le fiamme gialle, su mandato della procura del capoluogo piemontese, stanno effettuando perquisizioni e arresti relativamente ad alcuni appalti non regolari. L'inchiesta è coordinata dal procuratore aggiunto Andrea Beconi. Nove persone sono state arrestate - 3 ai domiciliari - questa mattina dalla Guardia di Finanza con l’accusa di corruzione, turbativa d’asta, associazione a delinquere, falso ideologico, frode nelle pubbliche forniture e danneggiamento di sistemi informatici. Si tratta di un ingegnere, due tecnici e sei fra titolari o legali rappresentanti di ditte private coinvolti in un nuovo scandalo che travolge la Sanità piemontese. Ottanta i finanzieri coinvolti nel blitz, che ha portato a perquisizioni e sequestri a Torino, Genova, Milano e Parma.

Da quanto emerso, le gare dei sistemi informatici era «alterate e turbate» da «un articolato sistema di aggiudicazione fraudolenta di appalti pubblici organizzato grazie ad amicizie e interessi reciproci tra imprenditori e dirigenti del Settore sanitario locale».

Ultimo aggiornamento: 14:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA