Variante Delta, boom contagi in Russia, Spagna, Tunisia e Gb (anche l'Italia è più a rischio)

Domenica 27 Giugno 2021 di Francesco Malfetano
Variante Delta, boom contagi in Russia, Spagna, Tunisia e Gb (anche l'Italia è più a rischio)

Corrono in tutto il mondo i nuovi contagi dovuti alla variante Delta. La mutazione - ex indiana - sta infatti rapidamente prendendo piede e dopo essere già diventata prevalente nel primo Paese colpito, ovvero il Regno Unito, sta iniziando a preoccupare decine di altre nazioni attorno al globo. Non solo l'Italia ma anche Israele, Russia, Spagna, Portogallo, Sudafrica e tanti altri ancora, stanno già facendo i conti con Delta che oltre ad essere più contagiosa e sfuggire alla prima dose di vaccino, stando ai primi studi basati proprio sull'esperienza inglese è anche più pericolosa perché ha un tasso di ospedalizzazione maggiore.

Rave party con 700 no mask nel lodigiano. «A Maleo focolaio di variante Delta». Aperto fascicolo dalla Procura

Variante Delta, la situazione nel mondo

Fuori dall'Italia, c'è stato un aumento record dei casi di Covid in Gran Bretagna. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 18.270 contagi, il numero più alto dallo scorso 5 febbraio, e 23 decessi. Non è dunque un caso se lo scorso 21 giugno il premier Boris Johnson ha deciso di rimandare al 19 luglio il Freedom Day, ovvero il giorno in cui l'Isola dirà addio a tutte le misure anti-Covid. Il biondo primo ministro inglese, che ieri ha dovuto anche fronteggiare le dimissioni del suo ministro della Salute e una protesta anti-restrizioni arrivata fino a Downing Street, non è però il solo ad essersi già trovato a fare i conti con la variante.

 

Variante Delta spinge i contagi nelle scuole elementari in Gran Bretagna: +70% in una settimana

 

Maiorca, 700 ragazzi contagiati: preoccupa la variante Delta


A Sidney, in Australia, è stato annunciato un lockdown di due settimane. Il governo del Nuovo Galles ha detto alla popolazione di restare a casa - salvo le eccezioni previste per andare a lavorare, fare la spesa e per ragioni mediche - nell'area metropolitana di Sydney e nelle vicine zone di Blue Mountains, Central Coast e Wollongong, che saranno in lockdown fino al prossimo 9 luglio. Nelle ultime 24 ore, nello stato del Nuovo Galles sono stati registrati 29 nuovi casi di Covid. Grazie anche alla chiusura dei confini, l'Australia è riuscita ad arginare la diffusione del coronavirus nel Paese, dove dall'inizio della pandemia sono stati registrati circa 30.400 casi e 900 vittime.

Mascherine, via all'aperto da domani. Brusaferro: «Pronti a rimetterle se i contagi saliranno»

Anche in Russia continuano ad aumentare i casi di Covid - i nuovi contagi sono stati 21.665, il numero più alto dallo scorso 21 gennaio e i decessi 619 nelle ultime 24 ore - e il vice direttore dell'Istituto centrale di ricerca in epidemiologia, l'accademico delle scienze, Aleksandr Gorelov, ha denunciato che la variante Delta del Sars-Cov-2 sta diventando prevalente. Molti pazienti ora sono giovani e giovanissimi.

 

 

 

Covid e varianti, ecco i controllori. Il piano della Asl: isole sorvegliate speciali


Tornando in Europa, anche il Portogallo sta vivendo una crescita esponenziale di contagi con il 70% dei casi nell’area di Lisbona dovuto alla variante Delta (secondo un rapporto diffuso il 25 giugno dall’Istituto Nazionale di Sanità) e soprattutto un tasso di riproduzione del virus (il nostro indice Rt) già schizzato all'1,34% nella regione dell’Algarve. Situazione differente in Spagna dove tutto è sotto controllo ma si stanno verificando alcuni episodi che tengono alta l’allerta. Oltre 700 studenti sono risultati positivi dopo una vacanza sull’isola di Maiorca, infettandosi perché a contatto con focolai (secondo le autorità locali) in un concerto reggaeton, in alcuni hotel e diversi ristoranti. Motivo per cui ora si sta indacando per capire se le strutture stiano rispettando le regole anti-contagio. 
In Sudafrica invece i nuovi contagi hanno ricominciato a salire rapidamente. Qui però, oltre alla variante Delta comunque già sequenziata nel Paese tra operatori portuali e equipaggi navali, è anche quella sudafricana a guidare l’aumento dei casi. Al punto che il governo, dovendo proteggere una popolazione vaccinata solo al 4,3%, sta pensando di inasprire le restrizioni. Solo ieri i nuovi casi erano 18.762, il dato giornaliero più alto da gennaio.
Ha fatto già discutere il caso di Israele. Primo Paese ad eliminare l’obbligo di indossare le mascherine (all’aperto già dallo scorso aprile e al chiuso dal 15 giugno), è già stato costretto a fare marcia indietro. Così da venerdì 25 l’obbligo è stato reintrodotto.

Variante Delta Italia, ecco il piano: richiami ravvicinati per evitare zone rosse


Situazione esplosiva in Tunisia, dove il tasso di positività riscontrato la scorsa settimana è addirittura del 35,03%. Numeri che hanno spinto il governo ad annunciare nuove misure restrittive fino all’11 luglio, modulate a seconda del numero di contagi per ogni 100mila abitanti in diverse regioni. Già dalla settimana scorsa, i territori del Kairouan, della Siliana, lo Zaghouan e il Beja sono in lockdown generale. 

Variante Delta del Covid, Sileri dal Circeo: «Mio invito a vaccinarsi, meglio anticipare i richiami»

Ultimo aggiornamento: 28 Giugno, 09:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA