Ucraina, il granaio del mondo: la scheda della nazione invasa dalla Russia

Ucraina, il granaio del mondo: la scheda della naziona invasa dalla Russia
Ucraina, il granaio del mondo: la scheda della naziona invasa dalla Russia
2 Minuti di Lettura
Venerdì 25 Febbraio 2022, 15:22

L'Ucraina è da sempre considerata il granaio della macroregione russa, anzi, si calcola che la sua produzione agricola potrebbe sfamare sette volte la sua popolazione: vasta il doppio dell'Italia (603mila chilometri quadrati) ospita 44 milioni di abitanti due terzi dei qaali risiedono nelle aree urbane a cominciare da quelle della capitale Kiev che prima dell'invasione russa contava quasi 3 milioni di abitanti. 

In questi terribili giorni i più anziani ricordano la tragedia della seconda guerra mondiale quando la città venne quasi rasa al suolo dai bombardamenti tedeschi. Altre importanti aree urbane sono quelle di Kharkiv, quasi 2 milioni di abitanti, nel zona minerario del Donbass al centro del conflitto attuale. E poi Odessa, un milione di abitanti, il porto più importante del Mar nero e per questo invasa nelle prime ore dell'offensiva russa.

L'Ucraina divenne indipendente nel 1991 dopo la caduta dell'Unione delle repubbliche socialiste sovietiche, ma da allora Mosca non ha mai nascosto l'intento di riportarla sotto la sua influenza, circostanza naufragata del tutto, dal punto di vista diplomatico, da quando Kiev ha chiesto di entrare nella Nato. Sfruttando la presenza importante di popolazioni russofone, Putin ha annesso prima la Crimea nel 2014, per poi rivolgere sempre più attenzione alle autoproclamate repubbliche di Lugansk e Donezk, nate sempre nel 2014.

Fra i principali produttori mondiali di cereali, carbone e gas, la Repubblica Ucraina è divenuta ancora più importante da quando il territorio è attraversato da gasdotti che dalla Russia raggiungono l'Europa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA