Sottomarino nucleare inaugurato dagli Stati Uniti, il New Jersey ha un'autonomia di 33 anni

Nuovo sottomarino nucleare per gli Stati Uniti, il New Jersey ha un'autonomia di 33 anni
Nuovo sottomarino nucleare per gli Stati Uniti, il New Jersey ha un'autonomia di 33 anni
di Alessandro Rosi
3 Minuti di Lettura
Giovedì 5 Maggio 2022, 20:51 - Ultimo aggiornamento: 6 Maggio, 18:16

Gli Stati Uniti hanno inaugurato un nuovo sottomarino nucleare. È il New Jersey, il sommergibile più grande della classe Virginia dell'intera flotta statunitense che è stato appena collocato in acque aperte. La nave è stata immersa e rimorchiata da barche al bacino sottomarino del cantiere per completare l'installazione delle attrezzature, le prove e la certificazione dell'equipaggio. Con la guerra in Ucraina che continua, potrebbe essere un'arma in più in un potenziale conflitto mondiale. Anche perché ha un sistema d'attacco altamente innovativo.

Guerra nucleare, perché Kaliningrad spaventa l'Europa: missili Iskander a 550 km da Berlino

Il sottomarino nucleare degli Stati Uniti

Il lavoro sul sottomarino è iniziato nel 2016 e la sua fase a secco si è conclusa lo scorso marzo, quando è stato spostato in un bacino di carenaggio galleggiante. «Raggiungere questa pietra miliare della costruzione è un evento molto gratificante per il nostro team», come ha spiegato Jason Ward, vice presidente della costruzione di sottomarini di classe Virginia a Newport News.

 

Le caratteristiche

Il sottomarino ha una lunghezza di 115 metri con un diametro fino a 10 metri. Il suo sistema di propulsione nucleare è in grado di generare 210 MW (circa 280.000 cavalli) in un unico reattore sviluppato da General Electric, il primo del suo genere sulla classe Virginia. E questo consente al sottomarino un'autonomia stimata sufficiente per andare 33 anni senza rifornimento. Solo la quantità di cibo ha un limite: perché può immagazzinare nelle sue stive scorte per rifornire l'equipaggio di 135 persone.

Giappone, proposta per raddoppiare le spese militari: la svolta storica (che piace agli Usa) per contrastare la Cina

Il sistema d'attacco: 12 missili Tomahawk 

Una parte fondamentale dei sottomarini statunitensi a propulsione nucleare è la loro capacità di attacco. Il New Jersey equipaggia 12 missili da crociera Tomahawk a lungo raggio, insieme a quattro tubi lanciasiluri UGM-84 Harpoon. In totale, può trasportare 37 unità di munizioni. Nella quinta generazione, però, ci si aspetta di poter aumentare questo numero a 72.

Nuova bomba QuicksinkUsa: ecco come ha distrutto (nei test) una nave nel golfo del Messico

Laser che distrugge aerei in pochi secondi

Uno dei più promettenti campi futuri della ricerca sulle armi è il laser. Rapporti dell'intelligence suggeriscono che gli Stati Uniti stanno equipaggiando i loro sottomarini di classe Virginia con uno scudo aereo che uccide le minacce nemiche in quattro secondi (un'arma che Israele ha già). Questo raggio laser ad alta energia potrebbe essere installato sull'albero fotonico del sottomarino e avrebbe una potenza di uscita tra 300 e 500 kW. Con questa energia, il sistema periscopico potrebbe uscire dall'acqua e colpire obiettivi come droni, aerei o navi e disintegrarli in pochi secondi: con una precisione chirurgica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA