Putin minaccia l'Occidente: «Se qualcuno interferisce risposta fulminea. Abbiamo strumenti che nessuno ha e li utilizzeremo»

Il leader russo ha parlato di «minacce geopolitiche» ed ha aggiunto: «Devono sapere che ci sarà una risposta, e sarà rapida»

Putin torna a minacciare l'Occidente: «Abbiamo strumenti che nessuno ha e li utilizzeremo»
Putin torna a minacciare l'Occidente: «Abbiamo strumenti che nessuno ha e li utilizzeremo»
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 27 Aprile 2022, 16:38

«Se qualcuno dall'esterno intende interferire negli eventi ucraini, porre una minaccia alla Russia, la nostra risposta sarà fulminea». Vladimir Putin torna ad alzare la voce contro i nemici. «Se la Russia sarà minacciata, risponderà con mezzi che i suoi avversari non hanno ancora», dice lo zar in un discorso ai parlamentari a San Pietroburgo. Il leader russo ha parlato di «minacce geopolitiche» ed ha aggiunto: «Devono sapere che ci sarà una risposta, e sarà rapida. Abbiamo strumenti che nessuno ha e li utilizzeremo, se necessario. Voglio che tutti lo sappiano», è il suo avvertimento.

Putin ha quindi accusato l'Occidente di voler dividere la Russia in pezzi e di aver spinto l'Ucraina verso il conflitto con la Russia. Il Presidente russo ha anche assicurato che il rublo, il sistema bancario, il settore dei trasporti e l'intera economia, ha retto all'impatto delle sanzioni.

Oligarchi, Lisin è il più ricco di Russia: «Non capisco perché invadere l'Ucraina, è negativo per il business»

Come sta andando la guerra?

Putin ha ribadito che «tutti gli obiettivi della missione militare speciale in corso nel Donbass e in Ucraina saranno certamente raggiunti al fine di garantire pace e sicurezza ai residenti delle Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk, della Crimea russa e del nostro intero Paese nella sua prospettiva storica», ha affermato il capo dello Stato. Putin ha anche accusato l'Occidente di essere «un pericolo per tutto il mondo», ricordando che è stata Mosca a «liberare il mondo dai nazisti».

Fra gli anni Novanta e gli anni 2000, l'Occidente ha alimentato il terrorismo nel Caucaso del Nord, stimolato il separatismo allo scopo di distruggere il Paese, ha aggiunto il Presidente russo, in un discorso di fronte al Consiglio legislativo riunito a San Pietroburgo. «Questo obiettivo, quello di spingerci all'angolo», non è stato raggiunto. Ma in Occidente non ci si è riapacificati con questo fallimento: per questo, in seguito è stata sferrata una massiccia guerra economica contro la Russia, ha accusato Putin.

«Se qualcuno dall'esterno intende interferire negli eventi ucraini, porre una minaccia alla Russia, la nostra risposta sarà fulminea».

© RIPRODUZIONE RISERVATA