Notre-Dame, Macron: «Evitato il peggio, la ricostruiremo»

Notre-Dame, Macron: «Sta bruciando un parte di noi»
Parla il presidente Emmanuel Macron.  «È stato evitato il peggio, la battaglia non è stata ancora vinta. Le prossime ore saranno difficili, ma la facciata e i due campanili non crolleranno». Sono le parole del presidente francese, che ha raggiunto nuovamente l'area della cattedrale di Notre Dame. 

E poi. «Notre-Dame di Parigi è la nostra storia, la nostra letteratura. È l'epicentro della nostra vita». Così il presidente Macron, davanti a Notre Dame mentre sono impegnati i vigili del fuoco a controllare l'incendio. Notre Dame «sono tanti libri, tanti dipendenti. È la cattedrale di tutti i francesi anche di quelli che non ci sono mai
andati. Questa storia è la nostra», sottolinea.

Macron aveva espresso il suo dolore con un tweet: «Notre-Dame di Parigi in preda alle fiamme. Emozione di tutta una nazione. Pensiero per tutti i cattolici e per tutti i francesi. Come tutti i nostri compatrioti, stasera sono triste di veder bruciare questa parte di noi».

   
Il presidente francese avrebbe dovuto annunciare attese riforme in diretta tv alle 20, ma ha rinviato l'intervento.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 15 Aprile 2019 - Ultimo aggiornamento: 16-04-2019 10:24
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti