Tanzania, minatore con 4 mogli e 30 figli trova 21 chili di gemme e diventa milionario

Venerdì 7 Agosto 2020 di Francesca Pierantozzi

Aveva detto che non avrebbe cambiato niente alla sua vita anche se era diventato milionario, che avrebbe continuato a prendersi cura come al solito della sua famiglia: delle 4 mogli, dei trenta figli e anche delle sue duemila mucche. E Saniniu Laizer, minatore al blocco C del famoso giacimento di tanzanite ai piedi del Kilimangaro, vicino a Arusha, nel nord della Tanzania, è stato di parola: diventato milionario a giugno dopo aver tirato fuori dalla terra due gemme da 11 e 5 chili, per un valore di 3 milioni di euro, era tornato subito al lavoro, a scavare. E due giorni fa un altro colpo di fortuna: un terzo pezzo di tanzanite da più di sei chili. In tutto 3,9 milioni di sterline, 4,4 milioni di euro guadagnati dopo una vendita all'asta, in un Paese in cui il reddito medio pro capite è di poco superiore a 800 euro l'anno. I minatori del posto tutti cercatori di tanzanite freelance' - non si sono stupiti più di tanto: la perseveranza, dicono, è l'unica dote che può portare al tesoro. E Saniniu ne ha avuta più di tutti.

Spoleto, "gratta e vinci" da un milione di euro: caccia alla signora fortunata

LA DECISIONE
Dopo aver ricevuto il primo assegno con cerimonia pubblica, ripresa da tutte le tv locali e congratulazioni dal governo e dal presidente Saniniu aveva detto di sapere già il modo in cui avrebbe speso il ricavato dal bottino: costruire una scuola, un'università e anche un centro commerciale per gli abitanti della sua regione (e ovviamente per la sua più che numerosa famiglia). Dopo di che sarebbe tornato immediatamente al lavoro. «Nessuno di noi può permettersi di pagare per l'istruzione dei nostri figli ha dichiarato in tv ma per il resto non cambierò in niente il mio stile di vita. Unica cosa: costruirò la scuola vicino a casa mia». «Vedete? Questa bella storia dimostra che la Tanzania è un Paese pieno di ricchezza» ha chiosato il ministro dell'attività mineraria Doto Biteko.

LA POLITICA
Di recente la Tanzania ha avviato centri di vendita in tutto il paese per consentire ai minatori di cedere al governo le pietre e l'oro trovati. Nonostante tutte le recenti misure del governo per controllare le vendite clandestine, le autorità considerano che oltre il 40% di tanzanite si perde nel commercio illegale. La pietra, un minerale meraviglioso con sfumatura blu-viola e di straordinaria trasparenza, è considerato il più raro al mondo, è particolarmente apprezzato da Tiffany e si trova prevalentemente in una zona di non oltre dieci chilometri quadrati alle pendici del Kilimangaro. Secondo i geologi, entro i prossimi vent'anni potrebbe essere del tutto esaurito. Le tre pietre trovate dal perseverante Saniniu sono le più grosse mai scoperte. E tra le più belle. «Se il governo le ha acquistate, è perché erano perfette» si è vantato il minatore. «Il 10 per cento del ricavato andrà agli uomini che hanno lavorato con me ma prima di tutto organizzeremo una grande festa».

Ultimo aggiornamento: 07:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA