Cina contro Stati Uniti: «Ossessionati da forza ed egemonia, stop a logica da Guerra Fredda»

Il portavoce del ministero degli Esteri, Zhao Lijian, duro contro Washington

Giovedì 5 Maggio 2022
Cina contro Stati Uniti: «Ossessionati da forza ed egemonia, stop a logica da Guerra Fredda»

Cina contro Stati Uniti. Ad accendere la miccia le valutazioni del segretario alla Difesa americano Lloyd Austin, in un'audizione al Congresso, secondo cui Pechino, quale «costante minaccia», è la priorità degli Usa nel lavoro di contrasto.

Generali russi uccisi in Ucraina, Nyt: «Gli Usa hanno aiutato Kiev». Ma la Casa Bianca nega: «No, è irresponsabile»

 

Cina contro Stati Uniti: «Ossessionati da forza ed egemonia»

«Essere ossessionati dal potere della forza e abbandonarsi alla legge della giungla non renderà gli Stati Uniti più forti e più sicuri», ha replicato il portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lijian. Washington, ha aggiunto Zhao nel briefing quotidiano, dovrebbe «abbandonare la mentalità da Guerra Fredda e l'ossessione egemonica, guardando alle forze armate cinesi in maniera obiettiva e razionale, evitando di alimentare la teoria della minaccia cinese e di trovare scuse per aumentare le spese militari».

 

«Mosca e Kiev apprezzano la nostra posizione»

La posizione della Cina sulla questione ucraina «è coerente e chiara» e dalle interviste diffuse il 30 aprile ai ministri degli Esteri russo e ucraino, Serghei Lavrov e Dmytro Kuleba, dell'agenzia di stampa Xinhua è emerso che sia Mosca sia Kiev «apprezzano la posizione giusta e obiettiva della Cina».

La Cina, ha affermato il portavoce del ministero degli Esteri, «continuerà a svolgere un ruolo costruttivo. Ci auguriamo di vedere una fine anticipata del conflitto e ci auguriamo anche che le parti interessate seguano l'esempio della Cina, smettano di aggiungere benzina sul fuoco». Le parti in conflitto, ha aggiunto Zhao in merito a una domanda sulle ultime iniziative messe in campo da Pechino per la composizione del conflitto, «dovrebbero sedersi e risolvere i problemi attraverso il dialogo e la negoziazione».

La Cina, ha concluso il portavoce, ha elaborato la sua posizione «sulla questione ucraina in molte occasioni e riteniamo che la sovranità e l'integrità territoriale di tutti i Paesi debbano essere rispettate e che le ragionevoli preoccupazioni di tutte le parti in materia di sicurezza debbano essere rispettate e affrontate».

Ultimo aggiornamento: 7 Maggio, 09:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA