Christchurch, fermato un uomo con bomba e proiettili: evacuata la zona dove ci fu l'attacco alle moschee

Martedì 30 Aprile 2019
Christchurch, fermato un uomo con bomba e proiettili: evacuata la zona dove ci fu l'attacco alle moschee

Christchurch, attimi di terrore nella città neozelandese dove un mese fa ci furono gli attentati alle moschee: fermato un uomo con una bomba e proiettili, ed è stata evacuata e messa in lockdown la zona delle moschee. Un uomo è stato arrestato dopo che sono state trovate munizioni e un pacco con una sospetta bomba in un immobile abbandonato a Christchurch, dove il 15 marzo scorso gli attentati a due moschee hanno ucciso 50 persone.

Attentato Nuova Zelanda, l'haka maori davanti alla moschea della strage a Christchurch

Suprematisti e islamisti/ Il solo modo di fermare la ritorsione del terrore
 

Lo ha reso noto la polizia neozelandese, che ha evacuato la zona e disposto una no-fly zone, ricordando che il killer delle moschee venne trovato con armi e due esplosivi artigianali nella sua auto. Gli investigatori non hanno ancora reso noto se ritengono che l'arresto - un uomo di 33 anni - sia collegato all'attentato del 15 marzo.

Ultimo aggiornamento: 10:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA