Esplode camper in sosta: muore una pensionata, grave il marito

Esplode camper in sosta: muore una pensionata, grave il marito
2 Minuti di Lettura
Lunedì 20 Giugno 2022, 06:00

Erano in sosta all’ombra degli alberi. Lui cucinava, lei dormiva. All’improvviso un’esplosione ha squarciato il camper. E in un attimo è stato un inferno di fiamme. Vena Petruzzella è morta così, carbonizzata nel rogo che ha ridotto il mezzo a un ammasso di lamiere annerite e mobilio fuso. Avrebbe compiuto 78 anni il prossimo agosto. Suo marito, 81 anni, è in gravissime condizioni al Policlinico, con ustioni di terzo grado sul 90% del corpo. La coppia era partita da Ravenna, dove risiede, e stava sostando a Rozzano, in via Boccaccio, una strada di capannoni industriali, con un controviale dove è facile parcheggiare.

Alle 15 il pomeriggio di Rozzano è stato squassato da un boato. Una colonna di fumo si è alzata da via Boccaccio. Tra i primi a notarla l’equipaggio di una volante della polizia che incrociava in zona. Quando gli agenti sono arrivati, il camper era ancora avvolto dalle fiamme, e a terra c’era l’anziano, con gli abiti laceri e bruciati: la potenza dell’esplosione lo ha eiettato all’esterno. «Stavo cucinando. C’è mia moglie lì, dormiva» ha sussurrato. Intanto intorno alla carcassa del camper un uomo - un vigile del fuoco di 31 anni, fuori servizio - stava cercando di spegnere il rogo. Ed è rimasto illeso quando le fiamme hanno causato l’esplosione di un secondo camper parcheggiato dietro quello della coppia. In pochi minuti sono arrivati i mezzi di soccorso, a sirene spiegate. Hanno messo in sicurezza l’area dove si trovano anche una falegnameria e un deposito di carta, impedendo che l’incendio si propagasse ulteriormente. L’esplosione ha causato danni anche a due capannoni ai lati della strada.

L’uomo è stato trasportato in ambulanza con traumi gravi e ustioni sul 90% del corpo al Policlinico: la sua vita è appesa a un filo, i medici si riservano la prognosi. Il nucleo investigativo dei vigili del fuoco è al lavoro per stabilire le cause dell’esplosione. L’ipotesi più probabile è che sia stata scatenata dal malfunzionamento delle bombole gpl.

© RIPRODUZIONE RISERVATA