Il defunto, la banda musicale e Zara. Addio al cane che accompagnava i morti al cimitero

Mercoledì 25 Novembre 2020 di Valentina Perrone

«Bau bau Zara». Recita così il cartellone che da qualche giorno campeggia sulle strade di Aradeo, per dire ciao, improvvisando la sua stessa lingua, a Zara, «il cane di Aradeo».

 Dopo quasi vent’anni è volata in cielo - o meglio sul ponte dell’arcobaleno, come si è soliti dire quando si parla di angeli con la coda - la dolcissima meticcia di strada, vero e proprio simbolo del paese, lasciando un vuoto grande quanto un’intera comunità. Tutti le volevano bene, se ne prendevano cura, e lei in cambio praticava egregiamente ciò in cui i cani sono dei grandi e impeccabili professionisti: l’amore. Autentico, puro, incondizionato.

«Zara era solita prendere parte al corteo funebre di ogni suo compaesano morto - racconta Andrea Simone - si posizionava in testa al corteo e lo accompagnava fino al cimitero. Pure stremata dalla vecchiaia, avanzando a fatica, Zara c’era sempre, onorava ogni defunto. Adesso è lei a essere partita per il viaggio eterno, avrebbe meritato un corteo lunghissimo, ma il divieto di assembramenti non ce lo avrebbe permesso».

E allora Aradog & Co, associazione di volontariato aradeina per la protezione e il soccorso degli animali, ha voluto dedicarle il grande cartellone affisso in paese, con una sua foto bellissima, per dirle ciao, per rimarcare che anche l’amore di un cane resta, e non si dimentica, pure dopo la morte.

«Zara era il cane di Aradeo - si legge sul lungo e toccante post pubblicato sulla pagina Facebook del Comune, a firma del sindaco Luigi Arcuti e dell’intera Amministrazione comunale - una meticcia meravigliosa, microcippata e adottata simbolicamente dal sindaco e da tutta la comunità. Zara in 20 anni ha saputo conquistare tutti, era un cane eccezionale, parte integrante della vita cittadina, sempre presente alle feste di paese e ai funerali. Ha vissuto una vita felice grazie alle costante cure dei volontari dell'Associazione Aradog & Co, grazie all'interessamento dei nostri vigili e di tutti i cittadini che la amavano. Non ci resta che ringraziare Zara per essere stata semplicemente il nostro straordinario amico a quattro zampe». Centinaia i like e i commenti al post, uniti in un unico coro di voci: «Buon ponte piccola Zara. E grazie di tutto».

Ultimo aggiornamento: 20:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA