Violenta un minorenne e pubblica i video sui social: riconosciuto in un gruppo di preghiera

Mercoledì 29 Luglio 2020
Una storia inquietante, che vede protagonista un uomo di un paese del Nord Salento e un giovanissimo disabile dello stesso comune.
Parte attiva di un racconto di puro orrore sarebbe un 48enne, arrestato questa mattina dai carabinieri con l'accusa di avere violentato un minorenne. Il tutto secondo l'accusa sarebbe avvenuto nel 2016, il giovane in questione sarebbe affetto da sordomutismo e immaturità psicologica.
Il tutto era stato filmato e inviato in privato su Facebook e Instagram allo scopo di mostrare l'umiliazione del ragazzino.
Quei filmati, finirono nelle mani dei carabinieri. I militari non riuscirono a identificare immediatamente l'autore ma per puro caso l'uomo venne pizzicato tempo dopo proprio da uno dei carabinieri che indagavano sull'episodio, che lo riconobbe all'interno di un gruppo di preghiera che si riunisce periodicamente di fronte alla statua di un santo. L'uomo è stato quindi arrestato e condotto in carcere. Ultimo aggiornamento: 17:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA