«Saponi e detergenti pericolosi per la salute»: maxi sequestro dei Nas

Mercoledì 22 Gennaio 2020 di Valeria BLANCO
Immagine di repertorio
Saponi, detersivi per l'igiene personale e per la casa, detergenti di vario tipo: un maxi-sequestro è stato effettuato nei giorni scorsi da parte dei carabinieri del Nucleo antisofisticazioni e sanità di Lecce, agli ordini del luogotenente Alessandro Ingrosso.
I carabinieri del Nas hanno effettuato un'ispezione all'interno di un'attività commerciale del Basso Salento, collegata anche a un centro di produzione di questo genere di prodotti. Durante i controlli all'interno del negozio - situato in uno dei comuni della compagnia carabinieri di Tricase - i militari hanno trovato tra gli scaffali ben 550 confezioni di cosmetici per la cura e l'igiene della persona che erano stati prodotti in uno stabilimento salentino, ma in assenza delle autorizzazioni necessarie per questo tipo di attività, come ad esempio la Scia.
Si tratta di prodotti che, se utilizzati, potrebbero rivelarsi potenzialmente pericolosi per la salute umana e che per questo sono stati posti sotto sequestro.

I militari del Nas - che in questa occasione hanno operato insieme con il personale della Asl di Maglie e dell'Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi - hanno effettuato un controllo approfondito ed hanno trovato anche 150 etichette riconducibili in parte a prodotti fitosanitari che nel Salento vengono pubblicizzati come idonei a contrastare la Xylella e in parte ad altri tipi di detergenti, sprovvisti della relativa autorizzazione all'immissione in commercio. Il valore complessivo della merce sequestrata nel corso dell'operazione ammonta a circa 3mila euro.

Ora le indagini proseguiranno: i militari, che hanno avviato anche le pratiche per la chiusura dell'esercizio commerciale, vogliono vederci chiaro soprattutto sulle etichette, che non erano ancora state abbinate a un prodotto. Importante sarà capire a che tipo di farmaco fitosanitario dovessero essere abbinate e quale fossero il mercato e i canali di vendita di questi prodotti.

  Ultimo aggiornamento: 24 Gennaio, 21:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA