Vaccini, over40 e insegnati in coda per la terza dose “a sportello”: hub presi d'assalto

Lunedì 22 Novembre 2021

In fila per la terza dose di vaccino anti covid. La Puglia riparte dagli over40 e dalle scuole. E questa mattina nella maggior parte degli hub presenti sul territorio pugliese si è registrato una massiccia presenza di utenti pronti per ricevere la terza dose. 

«La Puglia come avete potuto constatare è una delle poche regioni dove addirittura i contagi scendono leggermente anziché salire, questo probabilmente, anzi certamente, dipende dal fatto che è una delle regioni, se non la regione, dove c'è stata la più alta percentuale di vaccinati nella fascia più a rischio, quella degli ultra cinquantenni», ha dichiarato il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, oggi a Bari, nel centro vaccinale del quartiere Catino, in occasione dell'avvio del terzo ciclo vaccinale per gli operatori scolastici. 

Le dosi booster per il personale scolastico

«Le immagini delle file di insegnanti che si stanno per fare la terza dose sono di insegnamento per tutti, perché trasmettono un senso di responsabilità straordinario nei confronti innanzitutto di sé stessi - ha aggiunto il presidente -, ma anche dei loro allievi e delle loro famiglie. Vaccinandosi riducono di gran lunga i rischi inevitabili di queste attività di comunità, perché è chiaro che i rischi ci sono sempre e bisogna limitarli con il vaccino». Questa mattina infatti sono state inoculate a Bari le terze dosi per oltre 150 docenti delle scuole, in concomitanza con la partenza ufficiale oggi in Puglia della campagna dedicata al personale docente e non docente per il richiamo vaccinale.  

La situazione a Lecce

A Lecce la caserma Zappalà questa mattina è stata presa d'assalto nonostante la pioggia nella prima parte della giornata. In centinaia si sono presentati presso l'hub leccese in viale Grassi per sottoporsi all'inoculazione della terza dose. Da oggi d'altronde sono ammessi alla terza dose anche gli over40 e la vaccinazione può avvenire anche a sportello, di fatto presentandosi all'hub per sottoporsi al vaccino purché siano passati sei mesi dal ciclo completo di due dosi.

La caserma Zappalà da due settimane accoglie anche i cittadini di Campi Salentina dopo la chiusura del centro vaccinale di Campi, presso l'ospedale del comune salentino. Incolonnati in auto o in coda a piedi, in tanti questa mattina si sono presentanti all'hub leccese per ricevere il vaccino. Nonostante l'alta affluenza non si sono registrati grossi disagi. 

 

In coda anche all'hub vaccinale  di Bozzano

Brindisi non è stata da mano. Grande affluenza si è registrata anche nei vari hub presenti in città. In particolare a quello di Bozzano dove in maniera massiccia, operatori scolastici e non, si sono presentati - molti senza prenotazione come possibile - per sottoporti alla dose booster del vaccino anti covid. 

Tuttavia ci si può vaccinare anche prenotando nelle farmacie abilitate o sul portale della Regione, "La Puglia ti vaccina", o chiamando il numero verde 800 713931. 

Ultimo aggiornamento: 23 Novembre, 18:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA