Uno picchia la moglie, l'altro minaccia la sorella per i soldi del videopoker. Due in manette

Uno picchia la moglie, l'altro minaccia la sorella per i soldi del videopoker. Due in manette
2 Minuti di Lettura
Martedì 7 Dicembre 2021, 14:12 - Ultimo aggiornamento: 14:16

Uno tenta di aggredire la moglie con una sedia al culmine di una lite in casa, l'altro minaccia la madre e la sorella per i soldi delle macchinette: entrambi però finiscono dietro le sbarre, arrestati in flagranza di reato dai carabinieri di Melissano e Campi Salentina in provincia di Lecce.

Melissano, litiga con la maglie e tenta di colpirla con una sedia

Il primo episodio si è verificato nelle scorse a Melissano, dove i carabinieri locale stazione hanno arrestato in flagranza di reato un uomo classe 1974, poiché ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia commessi ai danni della moglie. Episodi di violenza culminati con l'aggressione odierna: al culmine dell'ennesima lite scoppiata per futili motivi, l'uomo ha tentato di scagliarle una sedia contro la donna prima di essere immobilizzato dai carabinieri intervenuti sul posto, i quali hanno scongiurato che lo scatto d'ira dell'uomo potesse degenerare in conseguenze ulteriori. Espletate le formalità di rito, il marito violento è stato arrestato e trasferito nel carcere di "Borgo San Nicola" a Lecce.

Campi Salentina, minacce e botte alla madre e alla sorella per i soldi del videopoker

Il secondo episodio nelle stesse ore a Campi Salentina, nel nord Salento. I militari della locale stazione hanno arrestato in flagranza reato un uomo classe1972. Non avendo ottenuto il denaro richiesto alla madre e alla sorella conviventi da spendere alle slot-machines, l'uomo aveva minacciato la sorella usandole violenza fisica e intimandole di lasciare la casa. Anche in questo caso, dopo l'intervento dei carabinieri, il soggetto è stato arrestato, ed espletate formalità di rito è finito dietro le sbarre del carcere di "Borgo San Nicola".

© RIPRODUZIONE RISERVATA