Nobile, dal passato d'oro in Italia al presente da "mago" in Africa: la sua squadra è prima in campionato

Giovedì 27 Gennaio 2022

Non si fermano i successi nel continente africano di Totò Nobile. Ora la sua squadra in Madagascar è prima in classifica e lui viene chiamato "il mago".

Salentino di nascita, allievo di Lippi, compagno di Allegri e Conte, esterno da oltre 170 partite in A, nel 1987 passò all'Inter per due miliardi di lire. Poi la seconda vita da allenatore: in Costa d'Avorio era lo stregone bianco per aver vinto tre straordinari scudetti uno di seguito all'altro. Poi un altro successo nazionale nel più freddo, calcisticamente parlando, Gabon.

Il breve rientro in Puglia

58 anni appena compiuti, è nato a Copertino ed è stato una bandiera del Lecce. Forse proprio a causa di questa nostalgia tornò in Puglia, a Brindisi ed Aradeo. Nel 2020, però, Nobile decide di affrontare la nuova sfida in Madagascar. Ora la sua squadra di campioni del posto, Fosa Juniors di Mahajanga, cittadina di circa 150mila abitanti, è prima in classifica con cinque punti di vantaggio sulla seconda. E l'appellativo "Il Mago", che ora di lui era stato di Selenio Herrera, sembra più che meritato.

 

 

Ultimo aggiornamento: 19:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA