Telefonate mentre era ai domiciliari: torna in carcere il giovane che accoltellò la fidanzata

Telefonate mentre era ai domiciliari: torna in carcere il giovane che accoltellò la fidanzata
Torna in carcere Giorgio Vitali, il 30enne di Castrignano del Capo accusato di aver cercato di uccidere a coltellate la fidanzata Stefania De Marco, 27enne di Tricase. Il giovane è stato colpito in queste ore da un nuovo provvedimento del giudice per le indagini preliminari, che ha dato seguito a una richiesta arrivata dalla Procura. I pm, infatti, si sono mossi parallelamente al ricorso al Riesame.

In particolare, sembra che Vitali abbia telefonato ad alcune amiche della ragazza, per conoscere le sue condizioni di salute. Ma proprio per il fatto di essere agli arresti domiciliari non gli era permesso avere contatti con altri che non fossero della sua ristretta cerchia familiare. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovedì 6 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 17:58