Tap, indagini per stabilire se l'opera omise la valutazione Seveso sui grandi rischi

Tap, indagini per stabilire se l'opera omise la valutazione Seveso sui grandi rischi
Al via nel cantiere di Melendugno le perizie per stabilire se il gasdotto Tap-Snam di San Foca, con allaccio a Mesagne, alla rete nazionale, debba essere sottoposto o meno alla direttiva Seveso. Le verifiche serviranno a stabilire se il quantitativo massimo di gas nelle condutture superi o meno le 50 tonnellate.
Lo ha deciso il giudice per le indagini preliminari Cinzia Vergine, rigettando la richiesta degli avvocati difensori dei tre indagati per truffa in concorso: avevano presentato una memoria per dimostrare di avere ottenuto le autorizzazioni dai Ministeri dell'Ambiente e dell'Interno, sul presupposto della non assoggettabilità alla Seveso. Alla richiesta delle difese si era opposto il pubblico ministero della Procura di Lecce, Valeria Farina Valaori. Udienza il 24 aprile per il conferimento degli incarichi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 16 Aprile 2018 - Ultimo aggiornamento: 15:37