Ore d'angoscia per il sub scomparso a San Cataldo: trovati fucile e pallone ma dell'uomo nessuna traccia

Ore d'angoscia per il sub scomparso a San Cataldo: trovati fucile e pallone ma dell'uomo nessuna traccia
2 Minuti di Lettura
Venerdì 9 Settembre 2022, 09:36 - Ultimo aggiornamento: 10 Settembre, 08:15

Sono ore di angoscia per i familiari del pescatore subacqueo di 71 anni, un uomo di Trani, scomparso nel pomeriggio di ieri nelle acque di San Cataldo. L'uomo era impegnato in una battuta di pesca in un luogo che conosceva bene perché frequentava spesso il litorale.

Le ricerche

Le ricerche del sub iniziate ieri sera attorno alle 19 con due motovedette della Capitaneria di Porto di Otranto e l'elicottero dei vigili del fuoco però, non hanno ancora avuto risultati. In serata sono arrivati anche i rinforzi con il Sarr di Gioia del Colle rimasto sul posto con l'elicottero fino a tardi e sommozzatori dei vigili del fuoco di Brindisi.

Trovati il pallone e il fucile

Ieri è stato trovato il pallone segna sub a forma di siluro a circa 300 metri dalla costa e anche il suo fucile subacqueo, ma nell'uomo nessuna traccia. Era solito tuffarsi da un punto vicino alla rotonda e poi scendere verso Sud, fino al lido della polizia. L'intero tratto è stato ampiamente battuto ma senza risultati. Le ricerche oggi sono complicate anche dal vento molto intenso di Scirocco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA