Faccia a faccia con lo squalo: il racconto del sub salentino - VIDEO

Martedì 13 Ottobre 2020

Incontro da brividi per un sub di Guagnano, Carmine Nobile. L'uomo era impegnato in una battuta di pesca subacquea nella zona tarantina di Torre Colimena, quando gli si è parato davanti uno squalo verdesca di notevoli dimensioni.

«Viste le condizioni favorevoli - spiega il sub - ho deciso di entrare in mare con l'aquascooter per poi avventurarmi su un fondale di sabbia, grotte e poseidonia dove spesso trovo bei saraghi in tana o qualche cernia di medie dimensioni, più o meno tra i 20 e i 30 metri di profondità. Avevo già pescato qualcosa quando da lontano ho visto arrivare un bel pesce. Ero convinto che fosse una ricciola bella grossa e mi stavo preparando all'azione di caccia. Quando ho realizzato, invece, che era una verdesca mi è subito partito il cuore a mille mi sono allontanato dalla boa perché avevo capito che era interessata più al pesce appeso al cavetto che a me. Tuttavia, continuava a girarmi intorno puntandomi più volte».

«Trovandomi in mare aperto da solo - prosegue - senza mezzo nautico a supporto l'unica cosa che mi restava da fare era "godermi" il momento cercando di mantenere il più possibile la calma: dopo pochi minuti per fortuna la verdesca si è allontanata. Così sono potuto tornare a riva, sano e salvo, guardandomi le spalle, certo, ma allo stesso tempo portando con me un bel ricordo dell'accaduto... Non era un esemplare di grandi dimensioni, più o meno sul metro e mezzo, massimo due, però fa sempre un certo effetto trovarsi a tu per tu con un simile esemplare in mare aperto».

LEGGI ANCHE L'aquila cattura lo squalo e sorvola la spiaggia. Le incredibili immagini in un video

Ultimo aggiornamento: 15 Ottobre, 12:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA