Si addormenta sul bus, perde la fermata e minaccia l'autista: «Torna indietro». Denunciato un giovane

Si addormenta sul bus, perde la fermata e minaccia l'autista: «Torna indietro». Denunciato un giovane
Si è addormentato sul bus e quando si è svegliato si è accorto che ormai il mezzo aveva lasciato San Pancrazio, che era la sua destinazione. E' cominciata così, per un autista della Sud Est, una serata da dimenticare. L'uomo è stato aggredito dal passeggero, un 22enne della provincia di Lecce, che voleva costringerlo a tornare indietro. Il bus era giunto ad Erchie ed era diretto a Manduria, me il giovane salentino pretend un govaneeva che l'autista facesse dietrofront per accompagnarlo a San Pancrazio.
L'autista ha spiegato che non poteva farlo e quando il giovane passeggero ha dato in escandescenze ha cercato di calmarlo assicurandogli che lo avrebbe accompagnato a San Pancrazio una volta arrivati a Manduria. Nel frattempo è partita la segnalazione alla polizia e a Manduria, alla fermata, il commissariato ha inviato una pattuglia. Quando il giovane s'è reso conto che non sarebbe stato riaccompagnato ha dato nuovamente in escandescenze, scendendo in strada e colpendo con calci e pugni le auto in sosta. A quel punto i poliziotti lo hanno fermato e condotto in commissariato. Lì è stato denunciato in stato di libertà.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 13 Ottobre 2018 - Ultimo aggiornamento: 14:22