Dall'incendio spunta una discarica: scattate sette denunce

Dall'incendio spunta una discarica: scattate sette denunce
di V.Bla.
3 Minuti di Lettura
Sabato 3 Luglio 2021, 12:44 - Ultimo aggiornamento: 15:03

Vanno a spegnere un incendio e tra le fiamme scoprono una discarica. Adesso sono scattate anche sette denunce nei confronti delle eredi dei proprietari di quel terreno in agro di Seclì.

L'incendio

Lunedì sera un vasto incendio ha interessato un’area estesa su circa 155 ettari nel territorio a cavallo tra i Comuni di Galatone, Seclì e Sannicola su cui c’erano sia uliveti ormai secchi perché devastati dalla Xylella che seminativi. E tra le fiamme i vigili del fuoco hanno trovato anche, in diversi punti dell’area interessata dal fuoco, ben tre discariche abusive che tra pneumatici, plastiche ed elettrodomestici ridotti in cenere, hanno sprigionato nell’aria fumi irrespirabili.

Le indagini

Ne sono nate delle indagini che hanno porato, nei giorni scorsi, i carabinieri della stazione di Seclì a denunciare in concorso  per aver adibito, prima del 2021, il terreno a discarica abusiva “in maniera ripetuta, incontrollata e sistematica nel tempo” di rifiuti pericolosi, sette persone, le eredi dei titolari di uno dei terreni su cui si trovava la discarica poi andata in fumo.

Le denunce

Nei guai sono finite B.M., 42 anni; C.O., 80 anni; L.O., 49 anni; L.O., 46 anni; P.O., 53 anni; R.O., 69 anni; G.V.O., 72 anni, tutte incensurate. I carabinieri, intervenuti in agro di Seclì a seguito del devastante incendio, hanno potuto appurare che all’interno di un terreno vi erano cumuli di tronchi ed arbusti provenienti verosimilmente da precedenti potature, in parte completamente carbonizzati ed in parte ancora in fiamme, per una superficie di 1.400 metri quadrati. Ma in cenere erano andati anche materiale plastico e altri rifiuti, tra cui resti di elettrodomestici. C'erano infatti cumuli di macerie di vario genere ancora fumanti e di altro materiale tossico (eternit amianto, taniche in latta, tubi in plastica, materiali derivanti da demolizioni edili, fusti in ferro, rifiuti ingombranti in legno, frigoriferi e parti di essi, materiali plastici, copertoni di autoveicoli, bombola gas compresso).

© RIPRODUZIONE RISERVATA