Nello zainetto 430 grammi di marijuana: arrestato 16enne

Mercoledì 15 Aprile 2020

Un ragazzo di 16 anni è stato trovato con 430 grammi di marijuana mentre ieri pomeriggio attraversava Lecce con l'auto guidata da un 22enne, in compagnia di una ragazza proveniente dall'Ecuador, di 18 anni. Il 17enne, che al momento del controllo - scattato in via Adriatica - si trovava seduto sul sedile posteriore della vettura, è stato arrestato e accompagnato al centro di prima accoglienza di Monteroni, su disposizione del pubblico ministero di turno della Procura per i minorenni.

Un'anomalia tre giovani in giro nella stessa auto, ora che l'emergenza sanitaria per il coronavirus prevede di mantenere una distanza di almeno un metro l'uno dall'altro e di uscire da casa solo per ragioni strettamente necessarie. Una ingenuità per chi si porta dietro materiale scottante.

I guai sono iniziati quando il nome del 16enne è stato comunicato alla centrale operativa della Questura: gli agenti, infatti, hanno subito ricordato le generalità del ragazzo minorenne. Lo stesso che, a Pasquetta, nel corso di un controllo simile avvenuto in via Dalmazio Birago, era stato denunciato per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale, poichè a bordo di un motorino aveva cercato di sottrarsi all’alt intimatogli dagli agenti. Il 16enne, sempre a Pasquetta, era anche stato segnalato per uso di stupefacenti: aveva con sé una piccola quantità di marjuana.

Anche nello zainetto perquisito ieri pomeriggio c'era marijuana, 430 grammi per l'esattezza. E a casa dell'adolescente è stato trovato materiale per il confenzionamento dello stupefacente, bilancini di precisione e 107 buste. Poco credibile, a questo punto, la giustificazione fornita dal ragazzo di essere uscito da casa per andare in farmacia.

Nessuna misura cautelare per gli altri due ragazzi: hanno riferito di non conoscere il giovane accusato di spaccio e di avergli dato solo un passaggio. Versione confermata anche dall'arrestato. Sono comunque indagati per detenzione a fini di spaccio. 

Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio, 12:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA