Sempre in volo con il suo padrone, stavolta no: salvo il cane Savage

Sempre in volo con il suo padrone, stavolta no: salvo il cane Savage
2 Minuti di Lettura
Martedì 11 Ottobre 2022, 17:55 - Ultimo aggiornamento: 12 Ottobre, 10:48

Lo portava sempre con sé, il muso appoggiato sulla spalla e gli occhioni persi nel cielo blu. Savage, un pastore australiano di un anno, era l'amico più fedele di Klaus Borst, l'uomo che ha perso la vita in un incidente con il suo ultraleggero

Un caso, o forse un presentimento

Stavolta, per un caso o forse per un presentimento, chi potrà mai dirlo, Savage, il suo cane, è rimasto a terra, nel campo volo di Supersano da cui il 65enne tedesco è decollato. Con il proprietario della pista, suo grande amico che se ne prenderà cura fino all'arrivo dei parenti del suo padrone. Su Instagram ci sono decine di foto e video che li ritraggono insieme. Borst aveva acquistato una tenuta, a Casarano. E girava per il Salento. Da Brindisi in giù. Lui, Savage, sempre al suo fianco. Perfino a Natale: uno scatto li ritrae entrambi in spiaggia, per un pranzo al sacco. 

Le ricerche dei carabinieri 

Intervenuti sul luogo della tragedia, i carabinieri della stazione di Aradeo e del comando provinciale di Lecce, hanno acquisito informazioni. E non hanno trascurato il dettaglio, che emergeva dalle immagini. Hanno cercato il cane, lo hanno trovato sano e salvo, proprio quando il timore che fosse a bordo, iniziava a diffondersi tra chi conosceva bene Klaus e le sue grandi passioni. Una piccola storia a lieto fine, pur nella tragedia. Savage non rivedrà mai più il suo grande amico che, forse inconsapevolmente, forse no, gli ha salvato la vita. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA