Attentato incendiario al consigliere di Seclì. Filmato un uomo con una tanica

Attentato incendiario al consigliere di Seclì. Filmato un uomo con una tanica
2 Minuti di Lettura
Giovedì 3 Novembre 2022, 10:56 - Ultimo aggiornamento: 11:01

Seclì, le immagini delle telecamere inquadrano un uomo che avrebbe messo a fuoco l'auto del consigliere comunale di maggioranza Giuseppe Blaco. Il passaggio di un uomo col volto coperto e con in mano una tanica, molto probabilmente contenente liquido infiammabile, è l'immagine catturata dalle videocamere di sorveglianza poste nella via dell'attentato incendiario dell'altra notte.

Le indagini dei carabinieri

Elemento sui cui indagano i carabinieri, e che darebbe quindi la certezza dell'origine dolosa dell'incendio che ha distrutto la Fiat Panda dell'amministratore pubblico. Un episodio incendiario, il secondo in paese, in appena 10 giorni, dopo che il 23 ottobre scorso le fiamme avvolsero e distrussero la vettura dell'assessore all'ambiente e sport, Alfonso Greco. E tutto al momento porterebbe a considerare anche l'ipotesi che il gesto sia maturato per motivi legati alla politica.

L'incendio di lunedì notte è divampato intorno alle 2. L'auto, una vecchia Fiat Panda in uso all'amministratore 58enne, poliziotto penitenziario in pensione, era parcheggiata in strada. All'improvviso le fiamme hanno avvolto la vettura e minacciato l'abitazione al pian terreno vicina. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Cutrofiano, i colleghi della Compagnia di Gallipoli e i vigili del fuoco per spegnere le fiamme e mettere in sicurezza l'area. I rilievi hanno aperto le indagini, che ora a distanza di 24 ore, si arricchiscono di nuovi elementi e di alcuni frame cristallizzati dagli impianti di videosorveglianza, che potrebbero aiutare i militari a far luce sull'autore del gesto intimidatorio.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA