Medici e infermieri "no vax": a Lecce sospesi in tutto in 38. E altri 100 liberi professionisti senza stipendio

Medici e infermieri "no vax": a Lecce sospesi in tutto in 38. E altri 100 liberi professionisti senza stipendio
2 Minuti di Lettura
Martedì 16 Novembre 2021, 17:06 - Ultimo aggiornamento: 20 Novembre, 11:23

Sanitari non vaccinati, dopo le verifiche su 200 casi segnalati da parte della Asl Lecce sale a 38 il numero delle unità di personale sospese senza stipendio sino al 31 dicembre per essersi sotratte all'obbligo di vaccinazione anti-virus. Nel dettaglio, nelle ultime ore gli avvisi che portano la firma del direttore generale dell'Azienda sanitaria Rodolfo Rollo sono stati recpitati a 28 sanitari: 5 medici, 8 infemieri e altri 15 tra oss e tecnici di laboratorio. E si sommano alle 10 sospensioni già formalizzate a inizio ottobre recapitate all'indirizzo di altrettanti sanitari. Il complessivo ammonta dunque a 38 unità. Ma al vaglio della commissione competente al momento ci sarebbero almeno altre 20 posizioni.

Giro di vite anche per privati e liberi professionisti: 100 senza stipendio

Sotto i riflettori anche il personale sanitario impiegato nelle strutture private e i liberi professionisti. E anche su questo fronte pugno di ferro degli ordini professionali nei confronti dei "no vax". Al momento sono già un centinaio i provvedimenti di allontanamento che riguardano, tra gli altri, 12 medici e almeno 9 infermieri. Ma ad essere raggiunta dal provvedimento di sospesione è stata anche una vasta platea di oss e tecnici di laboratorio. Per altri 30 sanitari, infine, sono in corso gli accertamenti del caso. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA