San Cataldo, giù l'ex hotel Bellavista: parte il cantiere per il residence sul lungomare. Ecco il progetto

Giovedì 16 Settembre 2021 di Francesca SOZZO

Il residence sul lungomare di San Cataldo è ormai (quasi) realtà. Di fatto è stato avviato - dopo undici lunghi anni di stop - il cantiere per la realizzazione del progetto di quello che fu l’hotel Bellavista e che diventerà un residence per volere dell'imprenditore leccese Maurizio Guagnano.

La riqualificazione del lungomare

L'obiettivo dell'imprenditore è quello di realizzare una struttura ricettiva con servizi annessi, un residence (11 unità immobiliari), ristorante con terrazza e area commerciale. Buttando giù, oltre all’ex Bellavista (datato 1939) a quel che ne resta, anche la cosidetta “spina” realizzata negli anni ‘50: quel prolungamento in cemento che un tempo ospitava tanti piccoli negozietti e oggi peraltro inagibile.

Il progetto

A piano terra sono previste 11 unità destinate ad attività commerciali accessibili dal lungo mare e dalla piazza, tutti i collegamenti verticali (scale, ascensori, vani tecnici sono stati posti sui fronti interni). Sempre a piano terra sono previsti i depositi e gli spogliatoi del ristorante collegati tramite scale e ascensore montacarichi alle cucine poste al piano superiore che comunicano con la sala ristorante che si sviluppa alla stessa quota all’interno del corpo B. Nel secondo livello del corpo C posto a quota 3,50 sono invece previste quattro unità residenziali di superficie compresa tra 70 e 90 mq, tutti con la zona giorno con fronte mare. Nel Corpo A restano le abitazioni prevedendone quattro di dimensioni comprese tra mq.53 e mq 80 accessibili dalla scala originaria che verrà ristrutturata e da un ulteriore corpo scala ed ascensore dimensionato e necessario per l’accessibilità ai portatori di handicap. Nel corpo C ulteriori 4 unità abitative che avranno ognuna accesso sulle proprie terrazze di copertura con scale autonome. 

Ultimo aggiornamento: 17 Settembre, 09:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA