Samsara, il Consiglio di Stato respinge il ricorso: dovrà chiudere
Il titolare: «Non rinunceremo al nostro sogno»

Samsara, il Consiglio di Stato respinge il ricorso: dovrà chiudere
Il titolare: «Non rinunceremo al nostro sogno»
GALLIPOLI - Potrebbe essere la parola fine sulla storia del Samsara, il lido simbolo della movida gallipolina, conosciuto in tutta Italia. Il Consiglio di Stato, con sentenza pubblicata oggi, ha respinto il ricorso della società Sabbia d'Oro srl proprietaria dello stabilimento contro la decisione del Tar di Lecce rendendo, quindi, legittima la revoca della concessione demaniale disposta dal Comune di Gallipoli.

«Dalla documentazione in atti risulta infatti pienamente supportata- si legge nella sentenza - la contestazione mossa dalla Capitaneria di porto di Gallipoli secondo cui l’appellante aveva in concreto trasformato l’attività oggetto di concessione, adibendo l’area – per una parte importante della giornata – a intrattenimento musicale, attraverso la sua sostanziale trasformazione in una sorta di discoteca a cielo aperto e conseguente sviamento radicale dello scopo concessorio».

In serata il commento del titolare del Samsara, David Cicchella: «Vista la sentenza del Consiglio di Stato pubblicata oggi, il Samsara di Gallipoli chiude. Noi però non ci arrendiamo e continueremo a fare tutto ciò che sarà possibile per proseguire il nostro sogno. Ci siamo già messi a lavoro». #samsaraneverclose
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Mercoledì 12 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 13-09-2018 12:18