Salento, stalking e minacce di morte: uomo condannato a 2 anni e 2 mesi a Lecce

Salento, stalking e minacce di morte: uomo condannato a 2 anni e 2 mesi a Lecce
2 Minuti di Lettura
Sabato 2 Aprile 2022, 10:00 - Ultimo aggiornamento: 10:02

È stato condannato a due anni, due mesi e 20 giorni Paolo Spalluto, 60 anni, di Lecce, con l’accusa di stalking ai danni della direttrice e rappresentante dell’istituto Vendite Giudiziarie. La decisione del gup Sergio Tosi è avvenuta al termine del processo in rito abbreviato.

L’istituto era stato nominato custode giudiziario dei beni presenti all’interno dell’immobile su cui pesava lo sfratto nell’ambito della procedura esecutiva ai danni della società di cui era legale rappresentante una parente stretta di Spalluto che gestiva il bar Twin Towers.

Le minacce

Ci sarebbero state anche minacce di morte da parte di Spalluto verso la dottoressa: “Dottoressa, vuoi fare testamento” e intimidazioni del tipo: “Allora io devo prendere uno dell’Ivg, lo lego ad un palo e lo sevizio finché non mi dice chi sono”; oppure “non una camionetta di tritolo ma la bomba atomica userò”. L'uomo si sarebbe anche presentato personalmente nella sede dell’Ivg con lo stesso fare minaccioso e la donna sarebbe stata costretta a cambiare stili e abitudini di vita a causa di questi comportamenti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA