Salento, le parole di conforto del vescovo Seccia alle famiglie dell'Ucraina colpite dalla guerra

Salento, le parole di conforto del vescovo Seccia alle famiglie dell'Ucraina colpite dalla guerra
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 13 Aprile 2022, 21:44

A pranzo con le famiglie che sono scappate dalla guerra in Ucraina. Il vescovo di Lecce, monsignor Michele Seccia, insieme al direttore della Caritas diocesana don Nicola Macculi, hanno fatto visita questa mattina nella Casa di Spiritualità “Cuore Immacolato di Maria” di Merine, dove sono stati accolti nelle scorse settimane nuclei di profughi ucraini.

Dal Salento in Polonia: Clown Lacoste regala sorrisi ai bambini ucraini
L’arcivescovo si è intrattenuto in colloquio con le mamme ucraine e con i loro bambini e ha condiviso con loro il momento del pranzo. Per loro parole di conforto e di fede in un momento difficile come quello che sta vivendo il popolo ucraino colpito dalla guerra. 

Dalla guerra ai banchi di scuola: il Salento accoglie Sofia e Polina


All’incontro erano presenti anche i carabinieri della stazione di Lizzanello e la dirigente scolastica dell’istituto comprensivo, professoressa Maria Assunta Corsini, il vice sindaco del Comune Gianpiero Marchello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA