Salento, dai Paduli al Ciolo passando per Alimini: il fuoco distrugge tutto. Volontari al lavoro insieme ai vigili del fuoco

Sabato 31 Luglio 2021

Incendi ovunque nel Salento: complice la calura record di questi giorni - che i meteorologi annunciano proseguirà fino al week end - il fuoco ha vita facile. Un rogo devasta da ieri il parco pubblico dei Paduli, vicino a San Cassiano. I volontari che gestiscono l'area hanno lanciato un appello ai cittadini perché ognuno dia una mano come può: così, con i secchi e l'acqua che si riesce a portare, si sta tentando di aiutare i vigili del fuoco. 

 

Le altre emergenze

 

Fiamme anche lungo la tangenziale Ovest di Lecce, all'altezza dell'uscita per Monteroni, dove sterpaglie e alberi sono stati inceneriti. Identica emergenza al Ciolo, vicino a Santa Maria di Leuca, uno degli angoli più belli e suggestivi della provincia: qui i caschi rossi hanno chiesto l'intervento di un Dos, ossia di un coordinatore delle operazioni di spegnimento in grado di avvalersi e organizzare le squadra a terra e i mezzi aerei che si renderanno necessari. 

Anche agli Alimini - una settimana fa scenario di un rogo durato due giorni e che ha devastato ettari ed ettari di pineta e macchia mediterranea - il fuoco ha ripreso a bruciare. Un quadro preoccupante che non promette miglioramenti nei prossimi giorni e che, anche a causa dei minimi rinforzi garantiti ai vigili del fuoco, non si è riusciti a contenere ed evitare. 

Leggi anche:

Lecce, fuoco e fumo lungo la tangenziale ovest, arrivano i canadair

Incendi, Salento senza pace: fuoco lungo la tangenziale e alla periferia di Lecce

Ultimo aggiornamento: 1 Agosto, 15:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA