Firmata l'intesa sul Distretto turistico del Salento: adesione di 97 comuni

LECCE - Firmato nel pomeriggio in Prefettura a Lecce un protocollo d'intesa finalizzato alla creazione del Distretto turistico del Salento. Un processo fortemente voluto dal prefetto, Claudio Palomba, che dovrebbe consentire all'intera provincia di trasformarsi in una grande zona a 'burocrazia zero' per le imprese operanti nel settore turistico.







Inizialmente al progetto avevano aderito 28 comuni, ma alla fine sono stati tutti i 97 comuni della provincia di Lecce a fare richiesta in Prefettura. La sottoscrizione del protocollo d'intesa è avvenuta alla presenza del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. "Si tratta di una punta avanzata in Puglia e nel Mezzogiorno d'Italia - ha detto Emiliano - e di cominciare a ragionare sul turismo per aree vaste, coinvolgendo i sindaci e tutti gli operatori del settore. Un lavoro non facile ma secondo me fruttuoso, perché il patrimonio straordinario che il Salento costituisce per tutta la Puglia e per l'Italia va salvaguardato attraverso l'organizzazione". Per l'istituzione del Distretto mancano ancora due step: la convocazione della Conferenza di servizi a Bari e, entro il 31 dicembre prossimo, la firma del decreto istitutivo da parte del ministro dei Beni culturali e del Turismo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 21 Novembre 2015 - Ultimo aggiornamento: 17-11-2015 19:41