Salento, barche, noleggi ed escursioni: affari d'oro ad agosto. E il sommergibile conquista anche le suore

Domenica 1 Agosto 2021 di Rita DE BERNART

Vacanza in alto mare con tour esclusivi, esperienze originali, noleggio di piccole e grandi imbarcazioni: è boom nel Salento. Il segmento delle escursioni in barca e del diportismo è in netta ascesa, dallo Jonio all’Adriatico, e paradossalmente non ha risentito dell’era Covid. Anzi, «le persone hanno voglia di uscire, di godere della vita e di bei momenti, soprattutto lontano dalla calca» dicono gli operatori. E da qui la corsa alla ricerca e prenotazione di tour che vanno dalla mezza alla giornata intera; i turisti chiedono in particolare la possibilità di riservare l’esperienza per poche persone, gruppi di amici o famiglie, per evitare il contatto con altri estranei ma c’è anche tanta richiesta di noleggio, in particolare di mezzi che non necessitano del possesso di patente nautica: gommoni e mini imbarcazioni.

 

L'offerta

 

L’offerta è tanta, il Salento non si fa trovare impreparato; catamarani, barche a vela, escursioni all’alba o al tramonto e anche un semi sommergibile per ammirare i fondali gallipolini sotto costa. «Sta andando molto bene anche quest’anno – commenta Giovanni Colaci di Nautica Colaci a Leuca -. Quello che va di più sono le piccole imbarcazioni in cui stare in piccoli gruppetti di amici e familiari, si lavora molto in esclusiva, noi abbiamo imbarcazioni di 8 metri in cui possono accedere comodamente 12 persone ma le vendiamo per uscite da tre ore con formula vuoto per pieno anche a mini gruppi di 3 o 6. La cosa positiva è che nella nostra zona si sta alzando il livello qualitativo sia dei servizi che del target di clientela. Anche i giovani che ci sono alto spendenti e richiedono servizi anche costosi. Abbiamo anche imbarcazioni più grandi che vengono noleggiate per l’intero fine settimana o settimana intera. Per agosto c’è la corsa, abbiamo quasi un tutto esaurito, chiamano in largo anticipo perché temono di restare senza possibilità di fare l’uscita in barca desiderata. Quello che manca sono organizzazione e più servizi a terra».

Esperienza unica in Puglia è quella offerta a Gallipoli dal Club Nautico Il Lanternino con un semi sommergibile. «Noi facciamo noleggio ed escursioni da dieci anni – spiega Ferdinando Attanasio, titolare dell’approdo -. Negli ultimi tempi si riscontra un crescendo di attività di escursionismo ma in realtà poi sono in pochi ad offrire servizi di alto livello. Noi da questa stagione offriamo una esperienza con un mezzo unico in tutta la Puglia: il semi sommergibile Nemo. Otto gradini portano alla parte inferiore dell’imbarcazione, tutta a vetri, dalla quale si può ammirare il fondale. Il tour prevede il periplo dell’isola dall’alto della barca per ammirare il panorama e godersi il mare e poi sotto costa ad un’andatura di al massimo un nodo si scende per vedere i fondali. Sembra di stare in un acquario e si sta vendendo molto bene. Per le località marine è quasi normale dalle persone aspettarsi dei tour e delle escursioni in mare o la possibilità di noleggiare mezzi diversi. E più imbarcazioni ci sono più si lavora». La particolare esperienza alla scoperta del mare gallipolino nei giorni scorsi è stata intrapresa anche da un gruppo di consorelle dell’Istituto suore degli Angeli della cittadina Jonica.

 

L'Adriatico

 

Da Leuca a Otranto esclusività è la parola d’ordine. «I clienti vogliono tour unici e personalizzati con conducente– commenta Fabrizio Belmonte di Tortuga escursioni in barca della città idruntina -. Noi offriamo diverse possibilità, abbiamo una barca di 8 metri con particolari luci sottomarine che noleggiamo spesso a coppie o gruppetti di massimo 6 persone con varie formule: mezza giornata o giornata intera, l’alba di Otranto a punta Palascia con colazione a bordo o il tour al tramonto con cena con prodotti tipici e piatti della tradizione popolare. E’ cambiata tanto la tipologia del turista in questi due anni, prima del covid vendevamo a stranieri, brasiliani, australiani, americani. Ora ci sono tanti italiani che magari non vanno all’estero. Ma in realtà si lavora bene con tutti i target e tutte le tipologie, tutti i colleghi lavorano tanto. Si vendono le esperienze di gruppo a partire dai 50 euro e quelle esclusive fino a 350 euro a persona, così come nel noleggio vanno le piccole imbarcazioni come gommoni a prezzi abbordabili ma anche gli yacht». Più escursioni che noleggio però. E anche in questo caso nell’era covid vanno per la maggiore i mezzi più piccoli. «Se avessi il doppio delle piccole imbarcazioni e gommoni le affitterei tutte – dice Maurizio D’Accardo di Porto Gaio a Gallipoli. Vendiamo soprattutto piccoli gommoni ma abbiamo anche introdotto quelli più grandi che hanno bisogno di patente nautica per la guida e sta andando discretamente. Per il noleggio tuttavia è un po’ più lenta dello scorso anno in cui c’è stato un vero boom».

© RIPRODUZIONE RISERVATA