Salento, balena bianca morta nelle acque di Porto Selvaggio

Salento, balena bianca morta nelle acque di Porto Selvaggio
Un'apparizione quasi irreale, in un primo momento difficile da distinguere. Poi la risposta inattesa: a fluttuare silenziosa e maestosa nelle acque mosse di Porto Selvaggio è un esemplare della leggendaria balena bianca, un capodoglio ritrovato morto nella baia di Torre Uluzzo.

La carcassa del cetaceo, di circa 10metri di lunghezza, è “stata” spinta dalle correnti e dal forte vento di scirocco che in questi giorni soffia sullo Jonio. Sono stati gli operatori della vicina Area marina protetta, attirati dalla massiccia presenza di gabbiani nella zona, a recarsi sul posto e ad avvisare la Capitaneria di Porto di Gallipoli.

Impossibile, al momento, ipotizzare le cause del decesso del “Physter macrocephalus”, è il più grosso mammifero munito di denti. Un animale decisamente raro da queste parti.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 15 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 16-12-2017 20:59