«Tutti uguali», ecco l'albero di Natale arcobaleno che ripudia omofobia e razzismo

«Tutti uguali», ecco l'albero di Natale arcobaleno che ripudia omofobia e razzismo
di Anna Manuela VINCENTI
3 Minuti di Lettura
Giovedì 6 Gennaio 2022, 19:06

Un albero di Natale particolare e diverso dal solito quello del Barlento di Morciano di Leuca. Un albero arcobaleno che “ripudia omofobia e razzismo”, addobbato con le Barbie che richiamano i diversi tipi famiglie, e le diverse coppie e non solo quelle etero. Un albero che invece alle palle o ai classici addobbi natalizi ha le Barbie con due uomini che si abbracciano o una famiglia composta da due donne. Decorazioni poco convenzionali, ma insieme alle luci colorate vuole essere la dimostrazione che almeno a Natale l’amore dovrebbe trionfare, declamato in ogni forma, colore e razza.

L'iniziativa dei gestori del bar


La squadra barlentina “in piena contrapposizione con la decisione del Senato della Repubblica Italiana, di non approvare il Ddl Zan lo scorso 27 ottobre”, ha deciso di dare un segnale forte di rispetto verso chi ancora subisce, ogni giorno, angherie per il colore della pelle e per le proprie inclinazioni sessuali; per questo motivo le decorazioni natalizie hanno i colori dell’arcobaleno, bandiera simbolo della lotta.

“Se hai paura dell’amore non sei il benvenuto” é scritto in un post sulla pagina Facebook del bar in Piazza degli eroi, un locale molto frequentato, dove oltre per un caffè ci si può fermare per leggere un libro. A soli tre chilometri dal mare è uno dei pochi aperto quasi tutta la notte, con avventori provenienti da tutto il Capo di Leuca e non solo.
Un bar innovativo nella scelta del nome e soprattutto dei materiali di riciclo e sostenibili che sin dal primo giorno ha dimostrato di essere al passo con i tempi.

 


«L’albero arcobaleno dà proprio sulla Piazza e noi nel nostro piccolo, per queste festività, abbiamo voluto lanciare un messaggio -spiega la titolare Enrica De Giorgi vorremmo che tutti possano sentirsi liberi di amare, senza per questo essere giudicati o peggio ancora perseguitati ed umiliati.
Il nostro albero è decorato con bambole che rappresentano tutte le coppie e tutte le famiglie possibili, e ora che le feste sono passate, le bambole saranno donate al reparto pediatrico dell’ospedale più vicino, perché possano continuare a diffondere amore. Le decisioni vili e vergognose dei nostri politici, non metteranno a tacere la voce di persone di buonsenso.»

© RIPRODUZIONE RISERVATA