Assalto al supermercato del paese e fuga col bottino: presi due rapinatori

Lunedì 29 Giugno 2020
Due mesi e mezzo per individuarli e stanarli. Così sono stati arrestati i due rapinatori che, nel corso dell'isolamento da coronavirus, presero di mira e svaligiarono le Coop di Monteroni, terrorizzando una cassiera e fuggendo poi con circa mille euro in contanti. In manette, S.S., 24enne di Galatina e E.A.G., 25 anni di Lecce, arrestati dai carabinieri della compagnia di Lecce in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare, emessa nei loro confronti al gip del Tribunale del capoluogo salentino. Rispongono di rapina aggravata e porto e detenzione illegale di arma da sparo, in concorso.

Rapinatori, ma prudenti: assaltano l'ufficio postale con le mascherine anticovid. Malore per una anziana
Rapina in salumeria con un fucile a canne mozze: arrestato 33enne

La rapina avvenne il 7 aprile, nel pieno del lockdown. Con il volto coperto da passamontagna e armati di pistola, i due minacciarono di morte la cassiera che consegnò loro il denaro e fuggirono poi prima a piedi e poi a bordo della Chevrolet Matiz di proprietà di uno dei due. Per S.S. si sono aperte le porte del carcere, mentre il complice si trova ristretto ai domiciliari.  © RIPRODUZIONE RISERVATA