Provincia e sindaci pronti a scendere in strada: «I lavori devono partire»

Provincia e sindaci pronti a scendere in strada: «I lavori devono partire»
di Donato NUZZACI
5 Minuti di Lettura
Lunedì 28 Novembre 2022, 16:48 - Ultimo aggiornamento: 29 Novembre, 06:31

Il Salento, a partire dalla politica, si mobilita per l'appuntamento di sabato 3 dicembre promosso nella zona commerciale di Surano da Quotidiano, per chiedere a gran voce di far partire i lavori della nuova Statale 275 Maglie-Leuca. L'incontro è previsto alle 14.15 nei pressi del supermercato Gulliver nel territorio suranese, situato all'incirca a metà del percorso individuato dal progetto del primo lotto della strada.

L'incontro del 3 dicembre


Non sarà una manifestazione, ma un'azione di presenza e di forte testimonianza. Sarà un momento di incontro tra quanti, sposando la campagna di Quotidiano partita lo scorso 12 novembre, vogliono esserci per dire: «Noi quella strada così non la vogliamo più». Frase che è stata fatta propria da tanti cittadini e rappresentanti delle istituzioni che dal 12 novembre scorso in poi hanno abbracciato l'appello sempre più convinti che la strada dovrà essere «un simbolo di modernità e di sicurezza».

Le adesioni: dalla Provincia ai sindaci


Ad aderire all'appuntamento di sabato è prima di tutto la Provincia di Lecce attraverso il presidente Stefano Minerva: «È una fase importantissima questa, occorre continuare a scuotere le coscienze e far sentire la nostra voce su questa opera strategica. Dalle ultime notizie, ad aprile si partirà con la gara del primo lotto, questo vuol dire che entro sei, sette mesi partiranno i lavori», afferma Minerva che nei giorni scorsi si è speso in prima persona convocando un tavolo istituzionale a Palazzo Adorno, alla presenza del commissario straordinario e responsabile della struttura territoriale Anas Puglia Vincenzo Marzi e dei sindaci interessati dal percorso.
«Era importante per noi avere un segnale di tempi certi e un aggiornamento del lavoro fatto in questi tre mesi successivi all'ultima riunione avuta in Provincia - dice Minerva -. Siamo stati rassicurati e dunque siamo soddisfatti degli impegni presi dal commissario, a cui rivolgiamo il nostro augurio di buon lavoro per tutto il territorio e un grazie ai sindaci che hanno fatto sentire la loro voce rispetto all'impazienza di arrivare a destinazione. Come Provincia non ci siamo mai fermati. Sono stato riconfermato - prosegue il presidente - e, come già fatto con il primo mandato, ho preso di petto la questione, rendendo la Provincia artefice del collante tra i Comuni».

In prima linea anche i sindaci. A partecipare all'incontro a Surano ci saranno anche i rappresentanti della Città di Maglie: «Abbiamo aderito da subito alla battaglia di Quotidiano - dichiara il sindaco Ernesto Toma -. Ora dopo le ultime novità arrivate dal Ministero competente, ci sono tutti i presupposti per realizzare finalmente questa strada indispensabile per i collegamenti, anche a livello turistico, con il Capo di Leuca. Al governo nazionale diciamo fate presto».


Maglie, ricordiamo, è uno dei principali centri del Salento, ed è punto di arrivo e di passaggio di quanti ogni giorno partono dal Capo di Leuca per inoltrarsi nel cuore della provincia oppure a Lecce e oltre. La città si trova in una posizione strategica non solo per chi viene da sud ma pure da Otranto e da Gallipoli. Ed è da qui e dalla vicina Melpignano che si prospetta l'avvio dei lavori del futuro primo lotto. Lo stesso territorio magliese ospita nel corso della settimana migliaia di studenti provenienti da ogni parte della provincia.
«La nuova statale 275 è un'opera indispensabile sotto tanti punti di vista, non soltanto per le morti e gli incidenti che ci sono stati in questo periodo, è una infrastruttura che contribuirà allo sviluppo del territorio che altrimenti risulta abbandonato. I collegamenti principali arrivano a Lecce e Maglie, ed è importantissimo potenziare quelli per il Capo di Leuca. Sicuramente molti ragazzi del Capo di Leuca e dei paesi limitrofi vengono a Maglie giornalmente, quindi la sicurezza è un fattore indispensabile - continua il sindaco Toma -. Questi ragazzi oltre che per la scuola vengono qui per tanti altri motivi. Allora per noi è essenziale mettere in sicurezza tale strada, solo così potremo sviluppare i servizi e principalmente venire incontro agli istituti scolastici magliesi».


A Surano arriverà anche il sindaco di Tricase, Antonio De Donno, e l'amministrazione comunale: «Siamo al fianco in questa battaglia anche perché il futuro di Tricase deve per forza passare dalla nuova 275 Maglie-Leuca. E oggi sembra che sia arrivato il momento per la realizzazione di un sogno, tanto agognato, che nel frattempo ha provocato purtroppo tante vittime». Si dice fiducioso il sindaco De Donno dopo le ultime novità riguardanti i permessi rilasciati per il primo lotto del progetto di ammodernamento della statale 275. «La fatidica 275, per chi la percorre ogni giorno, è un tratto che sembra interminabile. E adesso manca pochissimo per i lavori», conclude.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA