Salento, i risultati del voto nei 28 Comuni al voto in provincia di Lecce: ecco gli eletti

A sinistra De Giorgi a destra Leo
A sinistra De Giorgi a destra Leo
5 Minuti di Lettura
Lunedì 10 Giugno 2024, 14:56 - Ultimo aggiornamento: 11 Giugno, 07:43

Si vota al rinnovo di sindaci e consigli comunali in 28 Comuni in provincia di Lecce che insieme contano una popolazione di oltre 131mila residenti. Elezioni comunali a Copertino dove sarà ballottaggio tra Vincenzo De Giorgi e Antonio Leo per la carica di sindaco. Verdetto rinviato di 15 giorni dunque: al secondo turno del 23 e 24 giugno prossimi saranno contrapposti i due candidati espressione del centrodestra e del centrosinistra.
Numeri alla mano, De Giorgi e la sua squadra hanno staccato gli avversari con oltre il 42% di preferenze, che non sono però bastate a vincere la competizione al primo turno. Leo alla guida della coalizione “Il futuro è di tutti” dopo un lungo testa a testa con Laura Alemanno si è piazzato invece al secondo posto con il 28% di voti espressi, sufficienti per giocarsi la partita al secondo turno. Fuori dalla contesa quindi, almeno sulla carta, la candidata sindaco del movimento civico ”Insieme è possibile”, attestatasi al 24,7% e l’ex sindaco Giuseppe Rosafio sceso in campo con un’unica lista che ha chiuso la tornata con il 5,2% di voti.


A Campi Salentina, terzo Comune al voto per numero di abitanti (9.885 residenti) l’uscente Alfredo Fina fa il bis con il 72%. La sfidante del centrodestra Serena Assenzio conquista il 28%.

Novoli, riconfermato il sindaco uscente Marco De Luca con il 58,55% che ha sfidato un altro ex primo cittadino, Oscar Marzo Vetrugno (41,45%). Marco De Luca, libero professionista, alla guida della civica "Uniti per Novoli" che raggruppa gran parte dell’amministrazione uscente del comune nord salentino ma anche diverse nuove candidature di professionisti ed imprenditori, è stato riconfermato sindaco di Novoli. De Luca ha di fatto superato il suo sfidante Oscar Marzo Vetrugno, candidato sindaco della civica “Scegli Oscar – Novoli Rinasce” con un divario secco di 836 voti. 

Neviano ha il suo nuovo sindaco: è Giuseppe Mighali, tesserato del Pd, che ha vinto con il 68,16% contro l’ex prima cittadina contro Silvana Cafaro ferma al 31,84%. «E’ stata una vittoria schiacciante e non concedo l’onore delle armi alla sindaca uscente, perché ha fatto una campagna elettorale velenosa” è uno dei primi commenti del neo eletto Giuseppe Antonio Mighali sindaco del Comune di Neviano. Mighali, conosciuto da tutti come Pinuccio, con la lista civica “Insieme per Neviano”, ha avuto la meglio sull’ex primo cittadino Silvana Cafaro che capeggiava la lista “Sempre con voi”.  

A Parabita è l’uscente dem Stefano Prete il nuovo sindaco (76,43%) che ha sfidato l’ex sindaco Alfredo Cacciapaglia (23,57%).

A Cursi William Santoro, alla testa di una civica alternativa, è il nuovo sindaco con il 51,72%, segue il sindaco uscente del Pd, Antonio Melcore con il 48,28%. 

Martignano ha chiuso. Luigino Sergio, candidato sindaco per "Insieme per Crescere", è il nuovo  sindaco (51,89%) ha vinto contro la lista, Martignano Futura, capeggiata da Orazio Corianò (48,11%).

A Tiggiano, il sindaco uscente Giacomo Cazzato è stato riconfermato con il 69,24%, la sfidante Silvia Martella raggiunge il 30,76% di consensi.

A Miggiano, l’uscente Michele Sperti è stato rieletto con il 53,09% sfidando Santo Marzano fermo al 46,91%.

A  Muro Leccese il primo cittadino uscente Antonio Lorenzo Donno ottiene il terzo mandato col 72,51% contro Laura Lubelli (27,39).

A Tuglie è Silvia Romano il nuovo sindaco con il 60,84% che ha sfidato Lorenzo Longo per il centrodestra (39,16%).

A Bagnolo del Salento duello femminile: la spunta Irene Chilla (54,41) contro Sonia Mariano (45,59%). 

Botrugno il sindaco uscente Silvano Macculi con il 61,87% viene riconfermato primo cittadino contro Gabriella Stefanelli (38,13%).

A Minervino l’uscente Ettore Caroppo (40,99) è stato sconfitto da  Antonio Marte col 46,82%; il terzo sfidante Fredy Cursano si ferma al 12,19%. 

A Palmariggi, Franco Zezza riesce nell'impresa della terza riconferma con il 53,14%, lo sfidante Luigi Bello conquista il 46,86%.

 
A Supersano il nuovo sindaco è Bruno Corrado con 41,16%, che ha sfidato Bruno Contini (26,60) e Marco Antonazzo (32,24%).

A Lequile con il 44,18% e con 2.454 voti viene riconfermato il primo cittadino uscente Vincenzo Carlà con “La Svolta con idee in Comune”.

A seguire Fabio Lettere con il 40,05% e 2.225 voti per “Mente e Cuore” e infine il candidato Antonio Filograna e la sua “PrimaVera Lequile” con 808 voti e il 14,55% di preferenze.

Ad Andrano è Salvatore Musarò il nuovo sidnaco che ha conquistato la vittora con il 52,72% contro Alessandro Panico (47,28).

Duello anche Carpignano Salentino dove l’uscente Mario Bruno Caputo ha vinto con il 68,57%  contro Lucia Antonazzo 31,43%.

A Sternatia il nuovo sindaco è Gabriele Candito con il 51,30%, Giuliano Villani si è fermato al 48,70%. 

Surano elegge il suo nuovo sindaco Francesco Rizzo con il 53,71%. Per Angelo Galati il 46,29%.

A Zollino la sfida a due la spunta Paolo Catalano con 59,50% che batte Edoardo Calò (40,50). 

L'elettorato di Seclì ha scelto Andrea Finamore 30 anni laureato in legge. Finamore con la  sua lista "al servizio di Seclì" prende il 58,5% delle preferenze mentre la lista Generazione Seclì con la candidata Ramona Fazio prende il 41,5%.

A Soleto Graziano Vantaggiato viene riconfermato sindaco con il 63,59%, lo sfidante Gabriele Miceli ottiene il 36,41%. 

Castrì il sindaco uscente Andrea De Pascali – con la lista “Castrì Cresce” - riconfermato alla carica di primo cittadino con l’75,65%dei voti contro. Lo sfidante, l’ex assesore Cosimo Pellè si ferma al 24,35%. 

La sfida a tre di Corsano finisce con la riconferma di Biagio Raona al 56,74% (quando mancano ancora alcune sezioni da scrutinare) Gianfranco Riso si ferma al momento al 42,31%, Luigi Russo fermo allo 0.95%. 

Morciano di Leuca la corsa in solitaria del sindaco uscente Lorenzo Ricchiuti gli è valsa la riconferma. Ricchiuti ha superato agevolmente il quorum del 40%, tra i candidati alla carica di consigliere il più suffragato è con 528 preferenze il vicesindaco uscente e consigliere provinciale Francesco Volpe.

Stessa situazione a Giuggianello con l’uscente e unico ricandidato a sindaco, Luca Benegiamo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA